+++ ESCLUSIVO: COSENZA-SALERNITANA, ERRORE TECNICO ARBITRALE. Cosa è successo mossa dopo mossa +++

Lunedì 30 Novembre 2020 | La Redazione | News

COSENZA - Prendetevi qualche minuto libero perchè questo è un pasticcio. Destinato, forse..., a cambiare la classifica di Serie B.

Minuto 76 di Cosenza-Salernitana, triplo cambio nel Cosenza: fuori Bruccini, Bittante e Carretta, dentro Ba, Sacko e Petre.

Bruccini ci mette un po', cerca qualche compagno a cui cedere la fascia di capitano e resta lì in mezzo al terreno di gioco. Il quarto ufficiale dell'arbitro Dionisi de L'Aquila, ossia Paterna di Teramo, completa a suo dire le procedure di sostituzione e getta nella mischia tutti e tre, autorizzandoli all'ingresso.

Si riprende e si gioca ben 24 secondi in 12 contro 11, sì udite udite, con il Cosenza in 12.

La quaterna arbitrale si accorge dell'errore (per la verità su segnalazione della panchina della Salernitana...), ferma il gioco e l'arbitro che fa? Ammonisce Ba per una circostanza che non esiste nel regolamento del gioco del calcio, visto che è stato autorizzato regolarmente dal quarto ufficiale ad entrare sul terreno di gioco. Esisterebbe, regolamento alla mano, "l'indebito ingresso nel terreno di gioco", già ma se fosse indebito, appunto, non se fosse addirittura autorizzato dalla quaterna arbitrale.

Si procede al cambio, si è fatto il minuto 77, dentro Ba, fuori Bruccini. E siccome il diavolo fa le pentole ma non i coperchi dopo due minuti Ba si rende colpevole di un fallo da ammonizione solare, per cui finisce espulso per doppia ammonizione. Con il primo giallo, però, che ripetiamo non è codificato da nessun regolamento, non è previsto!

Finale 1-0 Salernitana con il Cosenza in dieci, partita oggettivamente saltata in aria certamente a causa dell'errore procedurale che ha influito eccome sul risultato finale.

Ricorso comodo del Cosenza per ripetere la gara? Neanche per sogno, perchè la Salernitana può tirare fuori un asso nella manica che offriamo noi nella nostra chiave di lettura, sempre regolamento alla mano. Preparate i pop corn perchè l'affare si ingrossa...

Essendo stata annullata una delle tre sostituzioni del Cosenza del 76' la successiva sostituzione di "riparazione" del 77' avviene singolarmente, come slot indipendente.

E quanti slot ha impegnato il Cosenza per i cambi? Già tre, dunque con questo quattro: primo cambio al 62', secondo cambio al 76' con le due sostituzioni e la terza abortita, cambio Ba-Bruccini al 77', 85' ultimo cambio. Totale quattro...

Un fatto che non sarebbe interpretabile, questo, perchè una sostituzione, sempre secondo regolamento, "si concretizza solo e soltanto al momento della uscita (uscita!) dal terreno di gioco del calciatore che deve abbandonarlo". E Bruccini esce solo al 77', come slot indipendente.

Già, ma per "colpa" dell'errore arbitrale, potranno ribattere ulteriormente da Cosenza.

Insomma, un grande, enorme rompicapo affidato al Giudice Sportivo (FOTO SOPRA E SOTTO I DUE "PROTAGONISTI" DI QUESTO CAOS, DIONISI DELLA SEZIONE AIA DE L'AQUILA E PATERNA DI TERAMO, IN DUE GARE CON IL LECCE).