News

ORA SI PUO' RACCONTARE TUTTO. Lo stile Lecce ha protetto i guai fisici di DERMAKU. ORA IN BOCCA AL LUPO!

Il marcatore albanese al 30 giugno terminerà il suo rapporto contrattuale con il Lecce: che ne sarà della sua carriera?

LECCE - Si chiude con 32 presenze complessive e 2 reti, entrambe in B, l'avventura con il Lecce di Kastriot Dermaku.

Il difensore centrale albanese classe 1992 è al capolinea della sua avventura giallorossa, iniziata nell'inverno 2020 e proseguita per 4 lunghi anni con apparizioni purtroppo sempre più diradate.

Al 30 giugno il contratto con il Lecce arriverà a scadenza naturale.

Dopo un campionato praticamente da titolare con Corini in panchina, 28 presenze e 2 reti nello stesso anno, con 2 gettoni di presenza in Coppa Italia, infortuni gravissimi hanno costretto il marcatore difensivo di scuola Sassuolo (Dermaku è italianissimo, è nato in provincia di Reggio Emilia da genitori kossovari) a lunghi periodi di riabilitazione, terminati regolarmente con nuovi problemi fisici che si sono susseguiti.

Il Lecce in questi anni ha sempre protetto come il buon padre di famiglia le sfortune sanitarie di Dermaku, aiutandolo, sostenendolo anche mentalmente, facendolo sentire sempre coinvolto nelle vicende del gruppo squadra, consentendogli le migliori cure, anche quando la stessa carriera del giocatore è apparsa a serio rischio. Particolari che sono sfuggiti a tanti in questi anni…

Ora per Dermaku si apre un capitolo nuovo della vita sportiva: il punto di partenza sarà comprendere quanto ancora potrà inseguire il suo sogno da calciatore, dopo aver messo l'ultima volta piede in un terreno di gioco nel novembre 2022, quasi 2 anni addietro (Udinese-Lecce di Coppa Italia).

Commenti

SU SOLOLECCE.IT. Le foto, il campo d'allenamento. IL LECCE VALUTA IL CAMBIO DI RITIRO
VENEZIA, E' TUTTA TU...A! I lagunari in A 3 anni dopo: la Cremonese di Coda si arrende