News

Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio

Tornano le nostre "freddure" sulla prestazione dei giallorossi: da non perdere





LECCE - Anche per questo turno di campionato ecco le pagelle poco serie di SoloLecce.it. Da non perdere, ma anche da non prendere troppo sul serio…, mi raccomando!

GABRIEL - In occasione del colpo di testa vincente di Ciofani fa mezzo passo in avanti che disinnesca dall'azione Lucioni (anticipato) e Dermaku (più che anticipato proprio bruciato). Un 25% della colpa è anche suo. Nel secondo tempo fa lo spettatore non pagante. VOTO 5.5.

GENDREY - Fagioli è un osso duro, lui perde qualche confronto di troppo. Meglio a costruire che in copertura, dove sbanda. VOTO 5.5.

CALABRESI - Esultanza alla Tardelli a parte (e il gol non è neanche suo, figuriamoci se lo fosse…) “accede” il finale con un po' di sacro furore agonistico. Elemento adrenalinico. VOTO 6.

DERMAKU - Si perde Ciofani nell'unico tiro in porta della Cremonese. E non va bene. Meglio in attacco che dietro tanto che di testa in area piccola si “divora” un gol. Poi “costringe” all'errore Okoli. E questo va molto meglio… VOTO 5.5.

LUCIONI - Affonda con Dermaku in occasione dell'unica azione pericolosa della Cremonese, poi si rimette in riga e guida la difesa, facendo molto meglio del suo compagno di reparto centrale. VOTO 6.

GALLO - Travestito da Roberto “Gallos” imperversa a sinistra facendo più danni della grandine (per la Cremonese). Devastante, ispirato, concreto, bene anche al cross. Decisivo in tutto e per tutto, segna e fa segnare Okoli nella sua porta. E' il migliore. VOTO 8.

MAJER - Serataccia: butta a mare un assist di Gallo nel primo tempo, sbaglia la misura di qualche assist non aiutato dalla tramontana, uno gli riesce perfetto in profondità per Coda, illuminante, ma Okoli chiude il bomber giallorosso sempre, come un martello. La sua sostituzione è come il 2° posto di Toto Cutugno a Sanremo: una certezza. VOTO 5.

HELGASON - Mai visto un calciatore entrare con l'unico compito di battere angoli e punizioni dalla trequarti. Baroni per lui ha trovato una utilità da calciatore sulla spiaggia d'estate, quello che sa evitare le cunette di sabbia, che sa trattare il pallone. Il resto della sua utilità è pari allo zero assoluto. VOTO 5.

HJULMAND - Partita di una superiorità mentale su tutti e 21 gli altri attori in campo davvero disarmante. Con tranquillità, senza affanni porta per mano il Lecce fuori dal guado di una Cremonese che più distrugge che costruisce. Lui non si scompone neppure un sopracciglio. Tira dritto per la sua strada, che è una strada da predestinato. “Top player”. VOTO 8.

GARGIULO - Solito centrocampista “brutale”: più botte date e prese questa volta che inserimenti. VOTO 5.5.

FARAGO' - Entra nel finale intenso per raddoppiare le forze sulla zona di destra. Si fa notare in positivo. VOTO 6.

STREFEZZA - Quando si “accende” scatena il panico, gli avversari hanno la tremarella oramai solo a vederlo iniziare un'azione. Non ha compagni in gran vena da servire, ogni colpo gli resta in canna. Un altro assist di esterno che sta diventando un marchio di fabbrica. VOTO 6.5.

CODA - Ha bisogno di giocare, lo aspettiamo “velenoso” sotto porta con impazienza. Partita di sacrificio, qualche sportellata, molti duelli persi con Okoli che lo anticipa in sei occasioni. Su sei. Sarà che siamo “fessi”, ma a noi globalmente il lavoro che è in grado di fare, per struttura, per movimenti, per gioco profondo ci soddisfa comunque. VOTO 6.

OLIVIERI - Entra per occupare spazi offensivi, per dare densità. Ci riesce. VOTO 6.

DI MARIANO - Bocciatura totale, altra partita a vagare in cerca di idee. VOTO 5.

LISTKOWSKI - Ispirato, è in un momento felice. Va sfruttata l'onda, utilizzato ancora… VOTO 6.5.

BARONI - Padrone della situazione a livello di gruppo sceglie Gallo e dimostra di avere il cosiddetto “sentiment” dei suoi uomini, il termometro del loro stato di forma. Azzeccare queste mosse non è casuale, gliene va dato atto. Vince la squadra (pur confusionaria e un po' stanca) che ci ha creduto di più, che ha tenuto di più il possesso del pallone nel tempo effettivo (dati umilianti per la Cremonese), che ci ha provato insomma. Condottiero. VOTO 6.5.



Commenti

GIOIA BARONI: "questi sono tre punti pesantissimi. I cambi sono stati fondamentali"
BLEVE, CHE TEGOLA! Ecco l'esito degli esami. Peccato, ha appena firmato CHIRONI in Serie D