Qui Cittadella. VENTURATO, che belle parole su CODA! "Partita difficilissima e contro il miglior attaccante della B"

Venerdì 30 Aprile 2021 | Cosimo Carulli | News

CITTADELLA - Alla vigilia della partenza per Lecce ha parlato alla stampa veneta anche Roberto Venturato, il preparatissimo tecnico del Cittadella. Ecco i temi del suo Lecce-Cittadella.

Obiettivi - “Quota 55 punti potrebbe non bastare per i play off, bisognerà capire se la Reggina in questo finale di stagione alzerà la media. Ci sono molti scontri diretti, è inutile fare calcoli adesso, dobbiamo pensare gara per gara. I convocati per Lecce saranno 20, partiremo senza Benedetti, Tsadjout, Cassandro e Tavernelli”.

Lecce - “E' la squadra che ha fatto meglio nel girone di ritorno, si gioca la A diretta, quindi farà di tutto per vincere. Ha capacità tecniche, fisiche, esperienza, è maturata nel corso del campionato. Mi aspetto una gara difficile”.

Situazione - “Aver vinto la gara con il Chievo Verona è stato importante a livello mentale. Ci sono state almeno altre quattro gare che avremmo dovuto vincere per quel che si è visto in campo ma non è successo, anche per questo è venuta fuori un po' di tensione per non aver raccolto quel che avremmo meritato, ma il gruppo ha dimostrato cattiveria e determinazione, la stessa che voglio domani".

Pericolo Coda - “Ha dimostrato sempre il suo valore. Io l'ho allenato due anni, da giovane si vedevano le qualità da bomber. Con me ne ha fatti già dieci al primo anno, poi nel tempo ha acquistato consapevolezza. Ha dimostrato di essere l'attaccante più valido della B, certamente. E' uno che ha bisogno di mille attenzioni, può segnare di destro, sinistro, testa, saltando l'uomo o attaccando lo spazio. E' uno che può segnare sempre”.