2 GARE RINVIATE PER L'EMPOLI che scavalca il protocollo. Ecco perchè: le ragioni giuridiche

Giovedì 1 Aprile 2021 | Cosimo Carulli | News

EMPOLI - L'Empoli ha ottenuto il rinvio d'ufficio delle gare Cremonese-Empoli di venerdì 2 aprile alle 18 e di Empoli-Chievo Verona del 5 aprile alle 15.

La decisione non è delle istituzioni sportive, ma della ASL Toscana Centro che ha disposto la sospensione totale dell'attività della prima squadra per dieci giorni, sino al 7 aprile.

Sono troppi, infatti, i contagiati dal coronavirus nella società toscana, tanti da aver generato un vero e proprio focolaio di diffusione del contagio, almeno secondo l'autorità sanitaria.

Tutti i componenti del gruppo squadra sono stati posti in quarantena e non possono ovviamente né ritrovarsi né allenarsi.

La decisione è simile a quella intrapresa dalla ASL di Milano per l'Inter e prima ancora da quella di Torino e Napoli per Torino e Napoli.

In questo modo l'Empoli non deve giocare nessun “jolly" virtuale chiedendo il rinvio delle gare (potrebbe chiederne soltanto uno per il protocollo firmato dalle società con la FIGC, essendo costretta a giocare dalla seconda gara in poi), ma potrà usufruire della decisione della ASL che vieta ai biancoazzurri di andare in campo, senza sprecare nessun “jolly”.