News

+++ Esclusivo SoloLecce.it. ORA CHE SUCCEDE? IL REGOLAMENTO, LE IPOTESI, TUTTE LE STRADE +++

Giallorossi che si "beneficiano" della sconfitta sul terreno di gioco: eviteranno la riserva scritta del Vicenza





VICENZA - Con la vittoria in extremis del Vicenza alla fine del pomeriggio da film del “Menti” il Lecce ha scongiurato l'onta della sconfitta a tavolino, che sarebbe arrivata in settimana dal Giudice Sportivo (senza vittoria per i veneti, però, senza distribuzione di punti a nessuno).

Con la vittoria sul campo, infatti, non sarà prodotta riserva scritta dai biancorossi che avrebbero immediatamente bloccato l'omologazione del risultato sul terreno di gioco, dimostrando prove alla mano “l'alterazione degli eventi di gioco”, come recita il Codice di Giustizia Sportiva, ottenendo facilmente la vittoria a tavolino.

Se il risultato del campo, dunque, sarà omologato senza dubbio, la questione si sposta sul piano delle sanzioni ai danni del Lecce e della sua tifoseria.

La società riceverà una maxi-multa, prevista in questi casi e commisurata alla gravità del gesto che sarà relazionato dagli ispettori della Lega di Serie B presenti al “Menti”.

Sarà un provvedimento importante, certamente, perchè non si è trattato di un semplice fumogeno finito nel recinto di gioco o dell'esplosione di un petardo di piccole dimensioni, ma di una bomba-carta che è stata in grado anche di far saltare il quadro elettrico che aveva il controllo dei led pubblicitari alle spalle del portiere del Vicenza.

Anche per motivi di ordine pubblico, sempre valutati dalla giustizia sportiva in sede di squalifica di un settore o di una porzione di uno stadio, il Lecce dovrebbe “salvarsi” dalla squalifica della Curva Nord o dalla disputa della gara decisiva del campionato a porte chiuse semplicemente (lo ripetiamo) perchè in questi casi il Giudice Sportivo valuta sempre con molta attenzione i problemi e le criticità che potrebbe portarsi dietro una squalifica di un settore o di un intero stadio in una circostanza così delicata come la prossima partita.

Ma quest'ultima, sia chiaro, non è una valutazione oggettiva come tutte quelle che abbiamo fatto sin qui, ma è esclusivamente una nostra valutazione della media delle sentenze in questa direzione della giurisprudenza sportiva. Nessun Giudice Sportivo, sostanzialmente, rischierebbe di lasciare all'esterno del “Via del Mare” in attesa del risultato di Lecce-Pordenone decine di migliaia di spettatori.

In nessun caso il Lecce rischia una penalizzazione di punti in classifica, una pena che è stata superata dalle riforme del Codice di Giustizia Sportiva che si sono succedute negli ultimi decenni, che hanno alleviato il concetto della responsabilità oggettiva dei club per fatti non di loro responsabilità diretta, appunto.



Commenti

Qui "LIVE" Vicenza-Lecce: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"
BARONI NON SI ABBATTE: "c'è stata la prestazione. Venerdì chiuderemo il cerchio. Nessuna paura delle sanzioni"