News

TIFOSI ALLO STADIO, MA COSA DICONO I NUMERI? Lecce in testa alle presenze, ma riempie solo il 20% dell'impianto

Ecco cosa dicono i numeri ufficiali della Lega Serie B dopo l'allarme-appello lanciato ieri dal Presidente del Lecce ai suoi tifosi





LECCE - E' la tifoseria del Lecce, la più presente in termini numerici allo stadio nelle gare interne della squadra di Baroni.

E' il dato che emerge dalla statistica relativa alle presenze di spettatori nel campionato di Serie B arrivato all'11° turno con la giornata di Ognissanti di ieri.

In 5 gare interne il Lecce consolida la media-spettatori, fissandola a quota 6572 (ieri hanno assistito a Lecce-Cosenza in 6556). Seguono in classifica le medie spettatori di Reggina e Parma: al “Granillo” sin qui 6 partite interne alla media di 5937 spettatori, al “Tardini” in 5 gare del Parma in casa media spettatori 5809.

Lecce è però a metà classifica nella capacità di riempimento dello stadio, alla luce delle restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria. Il “Via del Mare” sin qui si riempie al 20,8% delle sue capacità, lontanissimo dallo stadio “Arena Garibaldi” di Pisa e dallo “Zini” di Cremona, dove la tifoseria viaggia su ben altri entusiasmi (53,2% di riempimento dello stadio in Toscana, 46,8% di riempimento ok in Lombardia).



Commenti

L'udienza. OMICIDA E BUGIARDO SERIALE. De Marco all'amico: "c'è stato un omicidio? No, dai non ci credo"
TUTTI LIBERI: domani la ripresa, da valutare ci sono due infortunati e tre influenzati