AltroLecce

VERNOLE: 41 PUNTI "MIRACOLOSI" per una salvezza senza stadio, senza Comune, senza sostegni. Domenica il sipario sulla 1° Categoria

I granata hanno raccolto con largo anticipo la salvezza e si sono goduti il traguardo record dei Quarti di Finale di Coppa Puglia





VERNOLE - Un 8° posto inattaccabile a 90 minuti dal termine del campionato di 1° Categoria che ha sancito il ritorno del Vernole nel calcio regionale che conta, 21 anni dopo l'ultima apparizione a questi livelli.

41 punti in 29 giornate per i granata, domenica ospiti del Fragagnano prima che scenda il sipario su questa stagione vissuta senza stadio, senza una Amministrazione Comunale alle spalle capace di risolvere il problema degli impianti sportivi su Vernole, di fatto sempre in trasferta, non fosse stato per la signorilità e la disponibilità del Comune di Martignano che ha “regalato” anche una piccola Tribuna al Centro “Attilio Adamo”, per far sentire il Vernole meno solo.

Obiettivo, questo, che diventa fondamentale per la prossima stagione che si annuncia ancora più ambiziosa, nella speranza di tornare a casa, dove manca l'omologazione per disputare un campionato di fascia regionale così alta rispetto ai precedenti di questa società in costante ascesa e partita dalla 3° Categoria solo pochi anni addietro.

Da segnalare prima di questa fase di campionato il pari a Ruffano 1-1 (rete di Mingiano), la bella vittoria in casa della Virtus Lecce 2-1 (De Giorgi e Moro), ma anche il 3-0 alla Fabrizio Miccoli San Donato di Lecce che è entrato nella storia del club perché è valso un posto nei Quarti di Finale di Coppa Puglia (Mastria, De Giorgi e Delle Site i marcatori). Il cammino del Vernole si è poi fermato davanti ai vincitori della Coppa Puglia, la corazzata Galatina (1-0 all'andata allo “Specchia”, 1-1 al ritorno a Martignano, insufficiente a centrare il passaggio del turno, di Botrugno l'unico gol granata nel doppio confronto).

Tra le pagine indelebili del campionato anche il 5-0 rifilato al Seclì per riscattare la sconfitta dell'andata (De Giorgi con una doppietta, Murrone, Botrugno e Barretta), la bellissima figura sul campo del Galatina, vincitore solo 2-1 in campionato (De Giorgi).

Poi qualche partita interlocutoria, tipica di chi è al debutto in queste categorie e deve trovare ancora la sua nuova dimensione: 0-0 col Capo di Leuca, sconfitta 3-1 a Sava (di Murrone la rete vernolese), sconfitta 2-3 con la Rinascita Refugees (doppietta di Botrugno) e 5-3 preso dall'altra corazzata, il Cursi (altra doppietta di Botrugno e De Giorgi).

Nell'ultimo scorcio di campionato il Vernole è tornato alla vittoria con il Soccer Dream Parabita, liquidato 2-1 (Vizzino e De Giorgi), prima dello 0-0 in casa della Fabrizio Miccoli San Donato di Lecce, questa volta affrontata in campionato e dell'1-1 prestigioso in casa con il forte Galatone, a lungo in corsa per il salto di categoria (Moro per il Vernole).

Nella domenica appena trascorsa il congedo felice dal pubblico di Martignano con la vittoria con lo Zollino, 3-1 firmato da Sergio (doppietta) e De Giorgi, reti che hanno riscattato il pessimo 4-0 rimediato in mezzo in casa del Don Bosco Manduria quando però già da giorni era arrivata la matematica certezza della salvezza.



Commenti

IL CAPITANO PARLA A NOME DEL GRUPPO: "non lasciateci ora. Abbiamo bisogno del Salento accanto a noi per salvarci"
FINALE DI STAGIONE, C'E' ANCHE PONGRACIC. Tutti a disposizione di Baroni. La situazione