News

LE PREMIAZIONI DEL "SISTEMA": a Guida (che annulla) Juventus-Inter, a Abisso (che convalidava) 2 turni di sospensione (ESCLUSIVO!). LE DESIGNAZIONI

Che fine ha fatto la sestina arbitrale di Lecce-Milan? Da oggi sono ufficiali i prossimi impegni degli arbitri di A

22.11.2023 12:36




ROMA - A distanza di 10 giorni dai fatti di Lecce-Milan il campionato di Serie A sta per tornare e con esso le designazioni arbitrali (anche di B) del designatore della CAN di A e B Rocchi della Sezione AIA di Firenze.

Stando a quanto trapela da fonti interne all'Associazione Italiana Arbitri a pagare gli episodi di Lecce-Milan è stato il solo Abisso di Palermo, giudicato con un voto particolarmente negativo per aver letto male l'episodio del mani al limite dell'area del Lecce in pieno recupero da cui nasce il rosso diretto a Giroud e sul capovolgimento di fronte di non essere ben posizionato per valutare lui, senza l'aiuto della Sala VAR, il “pestone” falloso di Piccoli ai danni di Thiaw. Un fischio immediato (inevitabile sanzionare il fallo per Rocchi) avrebbe evitato la scia infernale di polemiche successive.

Abisso, nonostante la carenza di pedine in organico tra terreno di gioco e Sala VAR, starà fuori 2 turni di campionato, non sarà impegnato neppure al monitor o da IV Ufficiale. E infatti è sparito dai radar di queste prime designazioni alla ripresa del campionato.

Fermi per normale turnazione, torneranno la settimana prossima in campo, gli assistenti arbitrali Peretti della Sezione AIA di Verona e Mokhtar dell'AIA di Lecco, non sospesi come Abisso.

Confermato da IV Uomo Rapuano di Rimini che sale di livello di gara e starà a bordo del campo di un delicato Milan-Fiorentina (ancora il Milan…). Curiosità: a dirigere Milan-Fiorentina sarà un salentino doc, il quotato fischietto internazionale Di Bello di Brindisi.

Dalla Sala VAR passa addirittura al derby d'Italia da arbitro centrale Guida di Torre Annunziata, il cui intervento ha di fatto comportato l'annullamento del gol di Piccoli: dirigerà lui Juventus-Inter, la partita delle partite per tutto quel che si porta dietro in termini di rivalità tra le due “grandi”.

Conferme per AVAR anche per Nasca di Bari che dal centro operativo di Lissone si guarderà Salernitana-Lazio sabato pomeriggio.



Commenti

11 marzo 2024, CAMBIA LA STORIA. Gravina ha pronta la riforma: via una retrocessione dalla A
SCATTA L'INCHIESTA sul passaggio di Mandragora all'UDINESE. I friulani e la JUVENTUS rischiano la penalizzazione in classifica