TRAGEDIA SENZA FINE: a 39 muore di coronavirus Oronzo, famoso per le sue "crepes" e il tifo giallorosso

Mercoledì 4 Novembre 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Oronzo aveva solo 39 anni, una bambina bellissima, una compagna che lo rendeva felice, la manualità fantastica di chi sapeva fare le "crepes", per cui era noto nella sua bancarella immancabile in Piazza Sant'Oronzo, alle feste di paese, alle sagre, a San Cataldo l'estate. E poi aveva il Lecce nel cuore.

Oronzo Castelluzzo è l'ultima vittima, la più giovane, del coronavirus: non è riuscito a superare le complicanze dell'influenza che l'aveva portato al "Vito Fazzi" da settimane. Per settimane ha lottato, questa notte è morto dopo una polmonite fulminante.