News

D'AVERSA SU SCELTE E CONTESTAZIONE: "dai ragazzi buona prestazione. I tifosi sono liberi di fare quel che vogliono"

Le parole del tecnico giallorosso a fine gara: gli aspetti tecnici e della gara

LECCE - A fine gara, dopo questo Lecce-Verona terminato con un'altra sconfitta per i giallorossi ha parlato alla stampa il tecnico del Lecce Roberto D'Aversa.

Ecco la parte della sua conferenza stampa sui temi tecnici e agonistici della gara.

Gallo fuori, come mai? - “Dorgu sotto l'aspetto qualitativo ha sempre dimostrato di essere uno determinato, era appena entrato Sansone che preferisce accentrarsi, quindi ho messo un elemento fresco che potesse dare qualcosa nel finale”.

Due punte, esperimento fallito - “Quando siamo passati ai due attaccanti abbiamo avuto uno sviluppo meno fluido del gioco, senza creare molto di più di prima. Il bello del calcio è che sabato abbiamo un'altra gara importante a Salerno, dobbiamo pensare a quella”.

Vento - “La difficoltà nella gestione del pallone è stata dovuta anche al vento forte. Siamo partiti contratti, i ragazzi vivono questo momento difficile, sono giovani e il momento è complesso. La prestazione non è mancata, alcuni aspetti sono da migliorare ma i ragazzi hanno dato tanto, come faccio a dire che la prestazione è mancata se si è perso per un solo tiro da fuori area deviato all'angolino? La prestazione c'è stata”.

Verona - “Sono la 1° squadra della A per duelli aerei vinti, sono fisici, non abbiamo potuto incanalare la partita sulle nostre qualità, valorizzando le giocate sugli esterni o quelli con il pallone per terra. Dobbiamo migliorare sulla precisione”.

Contestazione - “I tifosi hanno diritto di fare quel che vogliono. Io non entro nella testa dei tifosi, sono liberi di fare quel che ritengono opportuno”.

Commenti

D'AVERSA DIFENDE L'INDIFENDIBILE: "testata? Era per dividere gli avversari dai miei calciatori. Noi costantemente provocati"
La "Passione di Cristo" coinvolge centinaia di spettatori: lo spettacolo ad ALLISTE