IL TEMA STATISTICO: è la TERZA PEGGIORE partenza della storia del Lecce in B. Analizziamo i dati

Venerdì 27 Agosto 2021 | Marco Errico | News

LECCE - Un po' di statistica, nel nostro tema del giorno, per farci del male…

Quella di domenica scorsa è stata una delle peggiori partenze di sempre del Lecce nella lunga storia dei campionati cadetti giallorossi.

Solo in altre due occasioni la formazione salentina aveva rimediato una sconfitta più pesante di un 3-0. Analizziamole.

Partiamo dal lontano 19 settembre 1948, quando i ragazzi di mister Costantino vennero travolti 6-2 a Siracusa (Madini e Silvestri i marcatori del Lecce). Era un Lecce senza pretese, che si era rialzato dalla II Guerra Mondiale e che pur di tornare a sorridere con il calcio aveva messo in piedi una squadra che sarebbe retrocessa in C da terzultima.

Altra partenza choc nella stagione 1992/1993: a Piacenza finale 4-0 con il poker degli emiliani rifilato a un Lecce messo insieme solo da pochi giorni, una “banda” di giovanotti in prestito dalle “grandi” sotto la regia di “maciste” Bolchi. Alla fine di quel campionato, lo ricordiamo tutti, una storica e inattesa Serie A, forse la più sorprendente di tutte, anche di quella conquistata dai ragazzi di Liverani.

Ma il 3-0 di Cremona ha anche eguagliato un'altra storica sconfitta all'esordio, sempre 3-0, a Palermo, nel campionato 1979/1980. Quel Lecce di Mazzia si sarebbe salvato con enormi sofferenze, nella stagione del calcio-caos per lo scandalo scommesse che coinvolse anche il centrocampista Claudio Merlo, che rimediò una squalifica, mentre il Lecce venne scagionato dall'accusa di responsabilità oggettiva e rimase “pulito” come lo era stato sempre nella sua lunga storia, sino ai fatti della nostra epoca, quella di Bari-Lecce.