News

BJORKENGREN SVELA I SEGRETI: "gruppo più coeso dello scorso anno. Ho giocato meno del previsto, ma sono felice"

Le parole del centrocampista svedese al suo rientro in patria alla stampa scandinava





STOCCOLMA - Rientro in patria per le vacanze e prima intervista di rito da vincitore, per John Bjorkengren, il centrocampista svedese classe 1998 che ha concluso la sua seconda stagione nel Salento in maglia giallorossa e che si è “aperto” alle colonne del noto “Footbalskanalen”. Ecco il contenuto della sua intervista alla stampa svedese.

Promozione e festeggiamenti incredibili - “E' stato tutto bellissimo, ho davvero capito dai festeggiamenti incredibili quanto conti la Serie A per Lecce. E' stato tutto stupendo, un fiume umano di tifosi ci ha osannato tutta la notte della promozione. Eravamo un gruppo molto forte, unito ma competitivo, anche chi ha giocato meno ha dato il suo contributo, la coesione di squadra rispetto allo scorso anno è stata decisiva, si è fatta notare”.

Utilizzo minore - “Ho giocato meno di quanto mi aspettassi, è vero, ma non ho intenzione di rammaricarmi per questo. I compagni hanno giocato bene nella mia posizione, non posso dire niente. E' stata una stagione comunque positiva per me, ho vinto un campionato con un buon numero di presenze”.

Futuro - “Ho due anni di contratto con l'opzione per il terzo in favore del Lecce. Posso giocare in uno dei campionati migliori del calcio, figuriamoci se non ho voglia di restare. Per me è un bel traguardo, qualcosa per cui ho lottato tanto nella mia vita. Verranno acquistati giocatori migliori, sarà ancora più dura, ma sta a me migliorarmi e farmi trovare pronto”.



Commenti

CODA, L'INTERVISTA CHE SCALDA IL CUORE: "sono pronto per il 'Fantacalcio'. Se il Lecce vuole in B non ci torno"
HA RITROVATO LA MEMORIA, MA RESTA FREDDO. Mancosu: "Lecce in A? Complimenti"