Cronaca

In ospedale per eliminare degli edemi LA INFETTANO E MUORE: 5 medici sotto inchiesta

Ci sono 5 indagati nel personale medico dell'ospedale di Casarano per la morte di un'anziana





CASARANO - Ricoverata per eliminare dei semplici acidi urici, degli edemi, contrae il coronavirus in ospedale e muore.

E' il dramma che ha vissuto una 82enne di Supersano e per cui sono 5 i medici iscritti nel registro degli indagati dal PM Maria Consolata Moschettini con l'accusa di responsabilità colposa per morte in ambito sanitario. Per l'inchiesta il GIP Giulia Proto ha concesso anche una proroga investigativa di sei mesi, per arrivare alla verità dei fatti dopo la denuncia della famiglia della vittima.

L'anziana entra in ospedale a Casarano il 17 marzo in codice giallo per sottoporsi a una terapia endovenosa propedeutica alla eliminazione di alcuni edemi. Si sottopone al tampone, come tutti, risulta negativa e può entrare in reparto, in Geriatria.

Il decorso è positivo, la donna risponde alle cure, sta per essere dimessa per stessa ammissione telefonica dei medici alla famiglia, quando le dimissioni saltano perchè un altro paziente risulta positivo al coronavirus.

A questo punto secodo i protocolli medici l'82enne di Supersano deve passare due tamponi per lasciare l'ospedale: il primo è negativo, il secondo è positivo, la paziente viene trasportata d'urgenza a Galatina dove muore il 3 aprile dopo una “forma avanzata del virus che aveva aggredito i polmoni portando all'insufficienza respiratoria”, si legge dalla cartella clinica.

E scatta l'inchiesta.



Commenti

Serie utile, PRESO PAPADOPULO! Baroni è già negli almanacchi del Lecce: IN CORSA PER IL RECORD
38 ANNI DOPO, CIRO E MICHELE: sono sempre i nostri eroi di bambini