News

DISASTRO DAZN: tariffe aumentate del 50% e del 100% al mese e divieto di doppia visione. E' IL CAOS

Ecco come cambia il panorama del calcio in tv dal prossimo campionato





LECCE - Non arrivano buone notizie per gli appassionati del calcio in tv.

DAZN ha comunicato i prezzi per la prossima stagione di Serie A, che come sappiamo vedrà coinvolto anche il Lecce (che sino allo scorso anno era visibile anche su SKY, concessionaria per la Serie B).

Ci sarà una versione dell'abbonamento standard a 29,99 Euro al mese che però sarà riservata a chi usa l'abbonamento per una sola persona, senza “sharing” con chi non vive nella stessa casa.

Con questo abbonamento sarà possibile registrare sino a un massimo di due dispositivi alla app di DAZN, ma solo nella stessa casa, alla stessa connessione internet domestica. In caso di mobilità solo un dispositivo potrà avere accesso alla visione, l'altro troverà il blocco. Per fare un caso pratico e molto diffuso non potrete vedere la partita in salotto con vostra moglie o i vostri amici mentre vostro figlio sarà fuori dalla fidanzata a vederla sul cellulare. Uno dei due dovrà rinunciare alla visione.

Poi c'è la versione dell'abbonamento “plus”, a 39,99 Euro al mese. Consentirà ciò che non è consentito dalla formula precedente: due dispositivi (sino a sei sono quelli registrabili) potranno accedere alla visione anche in posti diversi e dunque non sotto la stessa rete internet.

Gli abbonati che erano in promozione a 19,99 Euro (il prezzo mensile della stagione scorsa) dal 1° ottobre passeranno in automatico all'aumento a 29,99 Euro, tranne nel caso in cui chiederanno la versione dell'abbonamento “plus” ancora più cara.

Le nuove formule e i prezzi comunicati da DAZN hanno scatenato le ire delle associazioni dei consumatori. L'UNC (Unione Nazionale dei Consumatori) ha annunciato un esposto contro i vertici di DAZN.



Commenti

CONFERMATO SoloLecce.it. ULTIM'ORA SKY: Lecce, THORSTEINSSON E' TUO!
HJULMAND, il "sogno" del debutto in Nazionale sta per essere realtà: DOPPIA CONVOCAZIONE