News

Qui Ascoli-Lecce: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"

Finisce 1-1 al "Del Duca", ma al Lecce resta l'amaro in bocca. La nostra diretta minuto per minuto





ASCOLI PICENO - Si riparte, il Lecce spera di farlo riprendendo il discorso lasciato in sospeso con l'assalto all'alta classifica.

Buon pomeriggio dal “Del Duca” di Ascoli, qui sono tornati gli ultras, che oggi debuttano in Curva a sostegno dei bianconeri. Dall'altra parte 482 tifosi giallorossi che riempiono il settore Distinti Nord Est.

E' Ascoli-Lecce, è l'8° giornata di B: SoloLecce.it come sempre seguirà questo impegno dei giallorossi in diretta, minuto per minuto, azione dopo azione, raccontandovi tutte le emozioni di questa durissima Serie B.

Intanto siamo in grado di farvi conoscere le formazioni ufficiali delle squadre in campo (calcio d'inizio alle 14).

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Salvi, Botteghin, Quaranta, Felicioli; Caligara, Eramo, Saric; Maistro; Dionisi, Bidoui. Allenatore Sottil.

Lecce (4-3-3); Gabriel; Gendrey, Lucioni, Tuia, Barreca; Helgason, Hjulmand, Gargiulo; Strefezza, Coda, Di Mariano. Allenatore Baroni.

Arbitro: Dionisi de L'Aquila (Ranghetti-Miele D., IV Ufficiale Villa, VAR Marinelli, AVAR Cecconi).

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA PAGINA IN TEMPO REALE.

WEB CRONACA:

90' + 5' - FINALE AL “DEL DUCA”, ASCOLI-LECCE 1-1.

90' + 4' - Lecce che usufruisce di un calcio piazzato: pallone nel mezzo di Hjulmand, troppo lungo, che finisce sul fondo.

90' + 2' - Ammonito Fabbrini per un fallo su Rodriguez Delgado. Gioco fermo perchè dall'altra parte del terreno di gioco, in area del Lecce, c'è Iliev che è finito a terra sugli sviluppi dell'angolo precedente, dopo il testa a testa con Lucioni per colpire il pallone. Recupero che si allungherà inevitabilmente.

90' + 1' - Angolo Ascoli, senza esito, duello Iliev-Lucioni per la conquista del pallone di testa, ma poi la sfera schizza via.

90' - Strepitoso Leali: calcio di punizione di Coda direttamente in porta, gran parata dell'esperto estremo difensore dell'Ascoli. Sul pallone vagante Hjulmand dimostra di non avere il tiro nel suo pezzo forte, concludendo alle stelle. Ci saranno tre minuti di recupero, segnalati in questo istante.

89' - Calcio di punizione dal limite guadagnato da Blin, che riceve una scarpata sul volto su un pallone vagante.

88' - Fallo di Sabiri su Rodriguez Delgado: giallo per il marocchino naturalizzato tedesco.

87' - Olivieri, tutto spostato sull'asse di destra, vince un bel duello fisico, salta un avversario, ma il cross è da dimenticare, sul fondo.

84' - Prova l'effetto sorpresa Caligara: lungo lancio profondo dalla difesa a cercare Dionisi davanti alla porta di Gabriel, troppo lungo.

82' - Lecce che butta via il raddoppio: Olivieri scatta in contropiede, assist perfetto per Coda, solo davanti al portiere. Prodezza di Leali che con una grandissima parata evita il 2-1 Lecce.

80' - Alla fine Gargiulo si “guadagna” il suo giallo giornaliero. Ammonito il centrocampista del Lecce, dopo una quantità industriale di falli e battaglie in mezzo al terreno di gioco.

78' - Alla fine arrivano due cambi per il Lecce: dentro Olivieri, tra l'altro tifoso dell'Ascoli, ma anche Rodriguez Delgado. Fuori Di Mariano e Strefezza.

77' - Ancora Ascoli, ancora Sabiri: conclusione che sfiora la traversa, ma Gabriel sembrava comunque in buona posizione.

76' - Prova una reazione il Lecce: cross teso di Di Mariano respinto da Leali, poi pallonetto di Blin di testa sugli sviluppi. Nulla di fatto.

75' - GOL ASCOLI! Bidaoui costruisce, Iliev con un diagonale con il sinistro sul filo del fuorigioco concretizza. Gran botta del bulgaro che dopo aver freddato l'Italia di Mancini nelle Qualificazioni ai Mondiali segna anche ai giallorossi. Ascoli-Lecce 1-1.

73' - Ammonito Bidaoui nell'Ascoli che spezza una transizione del Lecce che avrebbe voluto ripartire.

72' - Salvi e Eramo fuori, dentro Baschirotto e Iliev: assalto totale dell'Ascoli che sceglie altri due cambi.

71' - Ancora Hjulmand: il danese “strappa” via il pallone dalla disponibilità di Bidaoui che stava per “caricare” il tiro.

70' - Eccesso di egoismo di Di Mariano che prova un'altra iniziativa personale, senza esito. Poteva dialogare con i compagni e tenere il Lecce lontano un po' dai guai.

69' - Lecce vicino alla capitolazione: Dionisi per un soffio non riesce a toccare da pochi passi, dove Hjulmand, difensore aggiunto, spazza via.

68' - Lecce in balia degli eventi, ma Baroni sceglie di non cambiare nulla. Ci sarebbero Calabresi e Rodriguez Delgado che probabilmente per Gendrey e Coda ora potrebbero dare copertura da una parte e un pizzico di brio dall'altra, in avanti, dove il Lecce è sparito.

67' - Gabriel agli straordinari, si oppone a una conclusione di Sabiri che questa volta si mette in proprio, poi Hjulmand completa il disimpegno.

66' - Fabbrini conclude un'altra azione veemente dell'Ascoli, con un destro morbido che Gabriel riesce a bloccare questa volta agevolmente.

65' - Traversa dell'Ascoli: calcio di punizione “disegnato” da Eramo nel cuore dell'area, colpo di testa a botta sicura di Botteghin che centra in pieno la traversa a Gabriel battuto. Punizione nata da un altro fallo di Gendrey, anche lui già ammonito.

63' - Rischia il secondo giallo Coda che a gioco fermo calcia in porta. Apertura bella, molto bella di Blin per il bomber del Lecce defilato sul centrodestra in piena area, ma si è alzata la bandierina del secondo assistente dell'arbitro. Fuorigioco che ci sembra molto ma molto dubbio. Ne nasce poi il tiro a gioco fermo di Coda che si stava “guadagnando” il secondo cartellino giallo.

62' - E' un Ascoli molto tosto, partita estremamente viva.

61' - Ascoli pericoloso con Bidaoui che sul lato corto dell'area prova a mettere un pallone dentro l'area piccola, ma la sfera ha superato la linea di fondo.

59' - Dentro Sabiri e Fabbrini nell'Ascoli, fuori Saric e Maistro. Ascoli decisamente sbilanciato in avanti.

57' - Recupera un altro pallone Blin in mezzo al terreno di gioco, dove ha già arpionato un altro paio di palloni vaganti. Subisce fallo il francese, bene così.

56' - Cross di Salvi nel mezzo, tutto facile per Gabriel in presa alta.

55' - Tiro al volo di Hjulmand che chiude un'azione confusa, Leali approfitta di una deviazione in traiettoria e para agevolmente.

54' - Angolo in zona Lucioni, per la solita salita del capitano sui calci piazzati. Senza esito.

53' - Di Mariano sfiora il raddoppio! Leali “vola” per togliere dall'incrocio dei pali un destro del numero dieci del Lecce. Azione di manovra, Di Mariano fa tutto da sè, prova a servire Coda, ma un rimpallo lo agevola al tiro.

52' - Dionisi prova ad aprire il gioco dal centro a sinistra su Bidaoui, senza esito. Troppo lungo.

51' - Ammonito Saric, duro nel cercare di riconquistare un pallone perso. Giallo per l'italo-bosniaco.

50' - Lecce in avanti: Di Mariano si invola, pallone nel mezzo verso Coda, troppo lungo.

49' - Iniziativa di Bidaoui sulla sinistra, chiuso fallosamente da Tuia che si sposta bene in base ai movimenti dell'attaccante, per andarlo a prendere prima che entri in area. Punizione per l'Ascoli che non crea pericoli.

47' - Nell'Ascoli solo riscaldamento intenso per Sabiri, l'estroso tedesco-marocchino che rientra proprio oggi tra i convocati di Sottil dopo essere stato sin qui fuori lista.

46' - Si riparte con una novità nel Lecce: dentro Blin per Helgason, evanescente. Baroni intravede (e lo fa giustamente) difficoltà in questa gara estremamente maschia ed equilibrata e si gioca l'avvio di ripresa con un doppio mediano e il passaggio al 4-2-3-1.

45' + 3' - FINALE DI PRIMO TEMPO, ASCOLI-LECCE 0-1.

45' + 2' - Gendrey finisce sul taccuino dei cattivi: fallo ai danni di Maistro, giallo per il francese. Calcio di punizione Ascoli: si allungano i tempi di recupero. Alla battuta Dionisi che accarezza la traversa con una gran botta.

45' - Calcio di punizione Ascoli: ennesimo duello tra Gargiulo e Eramo, fallo del giallorosso. Poi l'Ascoli non concretizza comunque il calcio piazzato.

44' - Ci saranno due minuti di recupero, segnalati in questo istante.

43' - Angolo che si può battere: Salvi di testa mette sul fondo.

42' - Calcio piazzato Ascoli, pallone nel mezzo di Maistro dove Gabriel frana su Barreca e lo mette ko. Sarà angolo, ma c'è da accertarsi delle condizioni di Barreca.

40' - Gabriel e Tuia rischiano di far saltare le coronarie ai 482 alle loro spalle sugli spalti. Dialogo un po' troppo confidenziale con il pallone, Ascoli altissimo, Bidaoui tocca anche il pallone lanciato via da Tuia, fortunatamente non verso la porta ma sul fondo. Calcio di rinvio Lecce.

38' - Gargiulo prende un altro calcione micidiale, questa volta da Caligara. C'è fallo, niente giallo.

36' - Cross da sinistra a destra per aprire il Lecce, da parte di un Ascoli che fatica a trovare un buco nella difesa di Baroni. E' lungo, finisce sul fondo.

34' - Sugli sviluppi dell'angolo cross basso di Salvi nell'area, pericolosissimo perchè può prendere una qualunque deviazione, ancora Hjulmand allontana.

33' - Lucioni chiude un'avanzata bianconera. Sarà angolo.

32' - Giallo anche per Eramo: fallo ai danni di Di Mariano che era ripartito come una furia, trasformando un'azione difensiva del Lecce in offensiva. L'Ascoli con un cross basso dalla sua destra offensiva ha cercato di mettere il pallone nel mezzo dove Hjulmand, non in bellissimo stile ma efficace, ha liberato l'area.

31' - Il primo giallo della partita è ai danni di Coda, che interrompe una potenziale ripartenza avversaria con un fallo su Eramo.

30' - Calcio di punizione in zona offensiva per il Lecce: sul cross in mezzo c'è un fallo nel mucchio, tutto inutile.

28' - Risponde subito il Lecce con l'indiavolato Strefezza: tiro immediato, deviato in angolo. Azione nata da una iniziativa di Gendrey.

27' - Sta assolutamente salendo l'Ascoli: Gabriel, ben piazzato, in tuffo blocca una conclusione di Maistro, nata da un cross da sinistra di D'Orazio, non liberato del tutto da Hjulmand.

26' - Saric per Dionisi che non aggancia in piena area.

25' - Bidaoui, che spunto! Lanciato a sinistra il marocchino si libera di Gendrey, ma non di Tuia che in due battute prima fa allargare e poi chiude in scivolata sul fondo il suo avversario.

23' - Lo ripetiamo: partita estremamente fisica, con tantissimi duelli.

21' - Coda, tentativo velleitario a cercare l'incrocio dei pali, fuori misura. Altra iniziativa interessante, questa, di Strefezza.

19' - Brutto fallo di Quaranta su Gargiulo nella trequarti offensiva del Lecce. L'arbitro sceglie di utilizzare il medesimo metro di giudizio applicato in precedenza: niente giallo. Calcio di punizione messo dentro da Helgason, Lecce che alimenta l'azione con un paio di cross da sinistra, ma l'Ascoli ne viene fuori.

18' - Non ce la fa Felicioli, deve gettare la spugna: dentro D'Orazio nell'Ascoli. Tatticamente non cambia nulla.

17' - Felicioli-Tuia, bel duello fisico: ancora colpi proibiti, ne fa le spese il terzino dell'Ascoli, a terra.

15' - Lecce a un passo dal raddoppio: Coda ruba via un bel pallone, mette un bel pallone per Strefezza che va al cross dalle parti di Di Mariano. Acrobazia dell'ex Venezia e grandissima risposta di Leali che toglie al Lecce la gioia del raddoppio.

14' - Si può ripartire con l'Ascoli che prova a trovare sbocchi nell'ordinata difesa del Lecce, che ora ci mette anche un po' di fisico con Lucioni che “sale” sino alla trequarti per un intervento falloso. Lecce che spezza subito le iniziative marchigiane.

13' - Gioco fermo qualche istante, Salvi finisce giù dopo un contatto con Di Mariano che lo scalcia da terra, pericolosamente. Anche lui sfiora il giallo…

12' - Lancio a scavalcare di Eramo per trovare Bidaoui in avanti: pallone lungo, ci arriva Gabriel.

10' - Helgason cerca la verticale, di prima intenzione, per servire Coda, ma Botteghin è bravo in anticipo pulito.

7' - GOL LECCE! Giallorossi in vantaggio: cross di Barreca da sinistra perfetto per il colpo di testa ravvicinato, in area piccola, di Strefezza. Leali tocca ma non basta, pallone all'angolino. Ascoli-Lecce 0-1.

6' - Pallone pericolosissimo che “danza” nell'area piccola del Lecce: un rimpallo rischia di favorire Bidaoui a pochi passi dal bersaglio, ma Hjulmand è glaciale nella chiusura all'indietro per Gabriel che deve scivolare sulla linea per salvare tutto. Poi Gendrey fa ripartire il Lecce con maturità.

5' - Durissimo Gargiulo sulla trequarti su Eramo: brutto fallo, che sfiora il giallo. Calcio di punizione Ascoli.

4' - Occasione Lecce: apertura di Tuia che “pesca” coda, “sombrero” per saltare un avversario del bomber del Lecce che così voleva presentarsi da solo davanti al portiere. Il raddoppio rapido della marcatura dell'Ascoli provoca il fallo di Coda, fischiato immediatamente.

3' - In pressione il Lecce: qualche brivido per Leali che si deve affrettare con i piedi a liberare la sua area.

2' - Lecce subito allo spunto: Gendrey profondo sulla destra per l'inserimento di Helgason che arriva in ritardo sul fondo per crossare nel mezzo, quando il pallone ha già superato la linea di fondo.

1' - Lecce con la formazione che SoloLecce.it ha annunciato alla vigilia: c'è Tuia al centro della difesa, con Helgason preferito a Majer che in settimana ha avuto un piccolo raffreddore di stagione, che l'ha messo ko prima della rifinitura, saltata dallo sloveno. Attacco riconfermato in blocco, ancora panchina iniziale per Rodriguez Delgado. Ascoli con Maistro che vince il ballottaggio con Fabbrini per una maglia da trequartista. Davanti ci sono Dionisi e Bidaoui.



Commenti

I PRECEDENTI: l'ultima volta due "schiaffi" a Chiricò prima di dirgli addio
LECCE, SEI TROPPO RINUNCIATARIO PER VINCERE: l'Ascoli ne approfitta e merita un punto. La cronaca