News

IL "VECCHIO" E L'ETERNO GIOVANE INCOMPIUTO: portieri, il Lecce su due "piste" estere. Eccole

Giallorossi su Mannone e Scuffet come potenziali eredi dei guantoni da titolare di Gabriel





LECCE - Sono Simone Scuffet e Vito Mannone gli ultimi due nomi a bollire nel pentolone del Responsabile dell'Area Tecnica del Lecce Corvino per la porta giallorossa e l'eredità del brasiliano Gabriel.

Ex Udinese, classe 1996, oramai anche ex promessa dei friulani che stavano per cederlo all'Atletico Madrid a 17 anni a suon di milioni di Euro, Scuffet si è un po' perso per strada in questi anni, finendo ai ciprioti dell'Apoel Nicosia, dove quest'anno ha incassato 29 reti in 24 partite nel massimo campionato di Cipro. Ha un contratto sino al 2023 con una società che rappresenta la Juventus di Cipro, la squadra più blasonata del Paese, e che offre un ottimo ingaggio.

In cerca di rilancio anche Vito Mannone, 34enne cresciuto nell'Atalanta, poi passato anche dalla prestigiosa maglia dell'Arsenal, finito al Monaco in Francia, dove quest'anno non ha mai messo piede in campo per una gara di campionato, accontentandosi di 2 presenze e 2 reti subite in Coppa di Francia.

Mannone, brianzolo di Desio, ironia della sorte in carriera non ha mai parato in Italia, difendendo i pali dell'Arsenal, come detto, di Barnsley, Hull City, Sunderland e Reading nel calcio inglese, del Minnesota United nel campionato americano e dell'Esbjerg, in Danimarca, prima di approdare sulle sponde di Cipro.



Commenti

ABBONAMENTI: la nota della società, ecco date e tempi per la sottoscrizione allo stadio
LE CIFRE, IL CONTRATTO: terremoto Lecce, CODA E' A UN PASSO DAL GENOA