CHIAMATE I SOCCORSI! LOTITO: "positivi al coronavirus? Anche la vagina ha i suoi batteri"

Sabato 7 Novembre 2020 | Cosimo Carulli | News

ROMA - La Lazio è ufficialmente sotto inchiesta della Procura Federale per eventuali manomissioni o forzature nella gestione delle analisi e dei contagiati al coronavirus (rischia sino alla pena massima della retrocessione), ma il suo Presidente Claudio Lotito attacca e si rifugia in una discutibile intervista a "Repubblica", in cui sostiene anche strampalate teorie mediche.

Ve le abbiamo riassunte perchè questa intervista rischia davvero di diventare il "caso" dell'inverno nel calcio italiano.

Anche la vagina ha i batteri... - "Ho l'impressione che ce stanno a fà il giocà il gioco delle tre carte, sempre con la Lazio in mezzo. Ma che vuol dire positivo? Positivo vuol dire contagioso? Anche nella vagina delle donne ci sono i batteri. Ma mica sono tutti patogeni, solo alcuni e in alcuni casi diventano patogeni e degenerano. Noi abbiamo anche il DS Tare positivo, ma oggi nessuno dice se è infetto oppure no. C'è una aleatorietà nella interpretazione dei risultati. Per me le valutazioni sono del medico, se Immobile si allena con gli altri da positivo vuol dire che l'ha valutato il medico: gli ha rifatto l'idoneità sportiva, gli ha valutato la capacità polmonare a riposo e sotto sforzo e stava meglio di prima...".

Ancora dubbi - "Una questione è come vengono conservati i reagenti, i tamponi, e un'altra come viene effettuato il test. Noi abbiamo il tampone di Immobile, era negativo. Nessuno vuole far giocare i positivi, neanche la Lazio, ma era negativo e il test per sicurezza l'abbiamo fatto fare pure a tutti i familiari. Anche Luis Alberto, positivo per l'UEFA, è andato a farsi un tampone per conto suo: era negativo".

Complotto dei giornali di Cairo - "Mi odia a morte perchè perde sempre con me, i suoi giornali mi attaccano sempre. Ma perde e continua a perdere, è pure ultimo...".

Stoccata ai virologi - "Quando ho fatto Medicina io l'esame di virologia era complementare al secondo anno, giusto 200 pagine da studiare... Non lo so quante pagine sarà diventato ora, ma pare che nella sanità italiana ora contino solo i virologi...".