Da non perdere. TRIS DI TERZINI, la scelta del Lecce non è facile. TRE TRACCE per tre idee diverse di futuro

Lunedì 1 Febbraio 2021 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Freccia a destra per il Lecce.

Dopo il gravissimo infortunio che ha rovinato e chiuso la stagione di Adjapong la società giallorossa sta cercando sul mercato un terzino destro in queste ultimissime ore di trattative (stop ufficiale oggi alle 20).

Sono tre le tracce aperte di Corvino.

Il DS del Lecce guarda con interesse alla pista che porta allo svincolato Christian Maggio, tra i ViceCampioni d'Europa azzurri di Euro2012, 500 partite da professionista tra squadre di club e nazionali, un terzino che non ha bisogno di presentazioni nonostante i suoi 38 anni e un ingaggio da “top player”. La carta d'identità non è un problema, lo scorso anno a Benevento Maggio ha già vinto la B da protagonista, con 34 presenze su 38 giornate, non è certamente un calciatore “bollito”. Anzi.

A volte ritornano… sarebbe il titolo del film immaginario che potrebbe legare nuovamente il Lecce a Franco Lepore, l'ex capitano giallorosso dai tempi bui della Serie C sino alla cavalcata verso il ritorno nei campionati che contano. 35 anni, con il vantaggio di avere zero problemi di inserimento e l'altro vantaggio di una certa familiarità di rapporti di mercato sull'asse Lecce-Monza, strada su cui si sono fatti tanti affari nell'ultimo biennio.

L'ultima traccia, quella più ambiziosa in prospettiva, è quella del classe 1995 Pasquale Mazzocchi, esterno destro basso del Venezia. 25 anni, dunque acquisto anche con buona futuribilità, ha dalla sua una discreta esperienza in B dopo due anni anche in D ma in piazze come Rimini e Parma, una Lega Pro proprio con i ducali gialloblù e poi come detto la B solo a Perugia (due stagioni) e a Venezia. Il suo cartellino è ben quotato, il suo arrivo rappresenterebbe uno sforzo economico.