Questo Lecce è meglio che CHIEDA SCUSA. Imbarazzante e senza sangue: il Pisa passeggia. La cronaca

Sabato 19 Dicembre 2020 | Cosimo Carulli | News

LECCE - Clamoroso tonfo casalingo del Lecce che lascia via libera al Pisa spezzando la striscia di nove risultati utili di fila in campionato. Soddimo, Gucher e Sibilli regalano ai toscani la prima storica vittoria nel Salento, visto che in 17 precedenti mai la compagine neroazzurra era venuta via da Lecce con una vittoria. Partita senza storia dominata addirittura dalla formazione di D'Angelo, con il Lecce che mai ha dato sensazione di entrare in gara.

Doccia gelata - Con Lanna ancora in panchina al posto di Corini (coronavirus), il Lecce rilancia Falco e Listkowski, che saranno tra i peggiori, rinunciando a Mancosu e Coda che rifiatano per il turn over. Pronti via e il Pisa è davanti: lancio di Marini per Soddimo, "buco" di Lucioni e "liscio" di Meccariello, Soddimo si ritrova davanti a Gabriel e piazza il destro nell'angolino. Partia in salita, è la sesta volta che il Lecce si trova a rincorrere in tredici giornate.

Ingenui - Gli ospiti insistono, Palombi ha subito la palla buona per raddoppiare ma Gabriel devia in angolo. Il Lecce prova a scuotersi, con un colpo di testa di Paganini di poco alto, ma il Pisa raddoppia. E' il 17', Tachtsidis perde un pallone "velenoso", Gucher avanza e dai venti metri beffa Gabriel con un destro delizioso che sfiora l'incrocio e si infila in porta. Ci riprova Paganini (destro vicino al palo), poi Henderson con un inserimento dei suoi che trova Perilli bravo a deviare. E' l'ultimo sussulto dei giallorossi che sino all'intervallo non saranno più pericolosi.

Crollo finale - Lanna corre ai ripari, inserisce Coda e Mancosu in avvio di ripres, ma è sempre Pisa. Ci prova due volte Palombi, poi Gucher, Gabriel tiene in vita il Lecce. Almeno sino al 23', quando il portiere brasiliano non può nulla su un destro micidiale di Sibilli, appena entrato e indisturbato al limite dell'area. Per il Lecce è una mazzata, non c'è neanche reazione, il Pisa non crede ai suoi occhi e fa accademia sino al fischio finale.

TABELLINO

LECCE - PISA 0-3

Marcatori: Soddimo al 2' p.t., Gucher al 17' p.t., Sibilli al 23' s.t.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Paganini (dal 30' s.t. Majer), Tachtsidis (dal 1' s.t. Coda), Henderson (dal 30' s.t. Maselli); Listkowski (dal 1' s.t. Mancosu); Stepinski (dal 21' s.t. Pettinari), Falco. (Bleve, Vigorito, Rossettini, Monterisi, Pierno, Bjorkengren, Zuta). Allenatore Lanna.

Pisa (4-3-1-1): Perilli; Belli, Caracciolo, Benedetti, Pisano; De Vitis (dal 40' s.t. Quaini), Gucher (dal 21' s.t. Sibilli), Marin; Soddimo (dal 21' s.t. Siega); Palombi (dal 40' s.t. Meroni), Vido (dal 37' s.t. Masucci). (Kucich, Loria, Birindelli, Bechini, Lisa, Masetti, Marconi). Allenatore D'Angelo.

Arbitro: Sacchi di Macerata (Mastrodonato-Di Monte, IV Ufficiale Robilotta).

Note: ammoniti Marin e Listkowski, angoli 9-5, recupero 1' p.t., 3' s.t.