LA B VUOLE STABILITA': dal 2021/2022 campionato a 21, con una retrocessione in meno. NIENTE VAR nel ritorno

Sabato 28 Novembre 2020 | Cosimo Carulli | News

MILANO - Con il solo voto contrario della Salernitana l'Assemblea della Lega Calcio di Serie B ha approvato la riforma del campionato a partire dalla stagione 2021/2022: una retrocessione in meno dalla B alla C garantirà ulteriore equilibrio alla categoria.

Le promozioni in A resteranno tre, le retrocessioni come detto diminuiranno, due saranno immediate, la terza verrà fuori dal play out tra terz'ultima e quart'ultima.

Ora la palla passa al Consiglio Federale della FIGC che dovrà approvare o meno questa modifica al format del campionato cadetto.

L'Assemblea di Lega ha anche approvato il bilancio, con un piccolo utile di poche centinaia di migliaia di Euro ed ha approvato all'unanimità il progetto di costituzione di una "media company" per la gestione della vendita e della commercializzazione dei diritti tv della Serie B.

E' stato stabilito, inoltre, che il campionato "Primavera" con le squadre della cadetteria riprenderà il 16 gennaio prossimo.

Sull'adozione della tecnologia VAR già dal girone di ritorno, invece, la spuntano gli arbitri: l'Assemblea di Lega ha revocato la sua stessa decisione di qualche settimana addietro. La tecnologia VAR entrerà in scena soltanto nei play off e nei play out.