Cronaca

ITALIA-ROMANIA insieme per migliorare la formazione di sostegno ai bambini: il progetto parte dal Salento

Collaborazione formativa di prestigio per il "Centro Studi Koinè Europe" con l'Università "Titu Maiorescu" di Bucarest





BUCAREST - Una collaborazione riuscita tra l'Italia e la Romania ha offerto a decine di corsisti la possibilità di scegliere il percorso formativo migliore per specializzarsi dopo la laurea ed ottenere un importante riconoscimento valido in Italia e all'estero.

Ad avviare questo percorso è stato il “Centro Studi Koinè Europe”, guidato dalla Presidente Nicoleta Apopei che ha sottolineato come i corsisti iscritti alla Facoltà di Scienze della Comunicazione e Relazioni Internazionali - Dipartimento di Specialità con Profilo Psicopedagogico abbiano conseguito con tenacia e impegno il titolo di specializzazione di sostegno in Romania, nella prestigiosa Università “Titu Maiorescu” della capitale rumena, Bucarest.

“La Facoltà di Scienze della Comunicazione e Relazioni Internazionali dell'Università di Bucarest”, ha spiegato la Presidente Apopei, “ha promosso un programma di integrazione e inclusione dei bambini con bisogni educativi speciali (BES) nel sistema di apprendimento, che ha avuto uno straordinario successo. Così tantissimi studenti italiani hanno espresso il desiderio di acquisire le competenze necessarie ad aumentare le loro conoscenze educative, per essere di supporto reale ai bambini con particolari problematiche in ambito scolastico e che necessitano dell'assistenza di una figura specializzata con rapporto uno a uno”.



Commenti

DUE TRAGEDIE IN POCHE ORE: danno fuoco alle sterpaglie ma vengono travolti dal fuoco. DUE MORTI
PORTIERE, ANCORA UNA "PISTA" ESTERA: Corvino, contatti per VAN DER HART (Lech Poznan)