Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Litiga con la ragazza, SFONDA LA PORTA A VETRI: muore dissanguato a 29 anni

Venerdì 17 Aprile 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

RIVERGARO - In un momento di nervosismo prende a calci la porta a vetri e la sfonda, ma le ferite lo uccidono tremendamente.

E' morto in maniera orribile, dissanguato, un giovane 29enne salentino in servizio come operatore socio sanitario nella piccola frazione di Ancarano di Rivergaro, in provincia di Piacenza, nel cuore del contagio più elevato dal coronavirus.

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri il 29enne era solo in casa con la fidanzata: tra i due sarebbe scoppiata una lite, un diverbio ma che ha fatto agitare così tanto il ragazzo da farlo scagliare contro una porta a vetri, sfondandola a calci. Le ferite profondissime rimediate nell'impatto hanno fatto perdere troppo sangue all'uomo, che è morto dissanguato.

Il giovane era di Montesano Salentino.