Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

PETRICCIONE CI CREDE: "ora play off obiettivo minimo, mettiamo un solco sul Pescara"

Martedì 26 Marzo 2019 | Marco Errico | News

LECCE - Mancava solo il gol in una stagione da incorniciare (FOTO SOPRA PROPRIO IL MOMENTO DEL TIRO DECISIVO).

Jacopo Petriccione ha spezzato anche questo incantesimo, sabato con l'Ascoli, realizzando la rete che ha messo al sicuro il risultato sul momentaneo 2-0. Oggi ha parlato in Sala Stampa. Ecco la nostra intervista.

Dedica - "Per la prima volta in Tribuna c'era mio fratello Mattia, arrivato appositamente da Gorizia. E poi l'avevo promesso alla mia fidanzata. Finalmente il gol è arrivato, lo dedico a loro due. A un certo punto abbiamo rallentato in campo, non ero mai stato protagonista di una partita 5-0 dopo mezz'ora, ma credo che il rispetto più grande per un avversario sia quello di continuare a giocare a calcio sempre, evitando gesti che irridono gli altri calciatori".

Play off - "A questo punto nei play off come obiettivo minimo ci spero, inutile nasconderlo. Sinceramente ci penso da qualche mese, ma prima c'era da mettere al sicuro la salvezza, ora siamo lì e ci proveremo sino alla fine".

Assist - "Oltre al gol quest'anno ho fornito sei assist, questa è una cosa che mi dà tantissima soddisfazione. Devo dire che molto merito è di Liverani che era un maestro a mandare in porta i compagni: ha consigli preziosissimi su come calciare, da fermo e in movimento, e i risultati si stanno vedendo. Poi mi ha dato fiducia da subito e con continuità e pensare che nel finale del campionato scorso a Bari non giocavo tantissimo".

Pescara - "La partita di domenica sera è importante, perchè in caso di vittoria metteremmo un solco in classifica con un'altra diretta concorrente per la A. E poi c'è da riscattare la partita dell'andata, quando rimediammo una sconfitta davvero immeritata".