CORINI ANNUNCIA TURN OVER: "ci saranno scelte diverse. Nessun problema coi senatori"

Lunedì 1 Marzo 2021 | Marco Errico | News

LECCE - Voltare subito pagina dopo il brutto pomeriggio di Pescara.

E' quel che si augura Eugenio Corini che come sempre ha parlato alla vigilia di questo turno infrasettimanale del Lecce di domani alle 19 con l'Entella al “Via del Mare”. Ecco le sue parole.

Lezione - “La partita di Pescara è una lezione, del resto c'è sempre da imparare. C'è ancora rammarico per non averla vinta, ma il gol l'abbiamo subito in fuorigioco e non sono situazioni che possiamo controllare noi. Abbiamo preso una lezione, dicevo, perchè abbiamo capito che non siamo fatti per gestire, dobbiamo giocare sempre, cercare il gol, uno di vantaggio non ti dà nessuna certezza”.

Occasione persa: le ragioni - “Abbiamo mantenuto inalterato il nostro sistema di gioco sino a cinque minuti dalla fine, poi ho inserito Paganini per dare un aiuto in più a Maselli e Maggio, mentre Tachtsidis poteva contribuire con esperienza a gestire i momenti delicati del finale. Pescara è stata una grande occasione persa, ma questa squadra ha comunque dimostrato di saper reagire sempre, lo farà anche domani".

Formazione - “Ci sarà un po' di turn over, sto cercando di allargare la rosa dei titolari per avere sempre soluzioni pronte. Dobbiamo essere più incisivi quando gli avversari sono chiusi, anche se siamo pur sempre il secondo attacco del campionato, non c'è un problema davanti".

Problemi inesistenti - “Non c'è un caso Stepinski, che sin qui ha fatto un ottimo campionato. Ora è penalizzato dalle scelte, ma tutti sono importanti. Per quanto riguarda Mancosu sta migliorando nella condizione fisica, nettamente, domani potrebbe essere una opzione dal primo minuto. Vale lo stesso discorso per Tachtsidis che quando rientrerà al massimo sarà molto utile".

Avversario - “L'Entella è veloce e tecnico, dovremo stare molto attenti a difendere con grande compattezza, tutti insieme, cercando di essere più incisivi sotto porta".