LAPADULA, a tutta forza sulla Serie A: "salvezza chiodo fisso personale"

Martedì 16 Giugno 2020 | Marco Errico | News

LECCE - Gianluca Lapadula è pronto a ripartire dai suoi 9 centri nella prima parte di stagione, 7 in campionato e 2 in Coppa Italia TIM.

Oggi il calciatore ha rilasciato una intervista. Eccola per voi.

Carica - "Sto bene, in questi giorni ho avuto qualche problemino fisico dettato dai ritmi della ripartenza, ma è tutto superato. Ho una grossa carica dentro per ripartire. Nell'ultimo periodo ho curato l'alimentazione, mi sono concentrato sul lavoro esplosivo, sulla forza. Riprendere con gli altri in campo non è stato facile, quando ti alleni in gruppo c'è tutta un'altra intensità che in casa anche sforzandosi non raggiungi mai e poi mai".

Salvezza - "La prospettiva di ripartire è importante anche sotto l'aspetto mentale, ogni giocatore si misura sempre con la speranza di giocare la domenica e dunque stare tutto questo tempo senza obiettivo non è stato facile. Il mio chiodo fisso è la salvezza: ho delle speranze e dei piani anche personali, ma al primo posto c'è la permanenza in A con questa maglia".

Stadi vuoti - "Mi ha fatto un bell'effetto vedere le partite di Coppa Italia in tv, perchè il calcio giocato mi mancava molto. Senza tifosi è comunque molto strano, una cosa nuova. Ho immaginato l'ingresso in campo nel nostro stadio vuoto, sarà davvero un peccato. I tifosi ci mancheranno, in casa e fuori".

Avversari - "Il Milan visto a Torino in Coppa Italia è un'ottima squadra, con un uomo in meno hanno tenuto testa a una Juventus molto superiore. E' una squadra che ha dimostrato di essere in forma campionato, dobbiamo stare molto attenti, ma a noi servono i punti".