I CONVOCATI: da Corini la linea del RISPETTO e non della "PUNIZIONE". TACHTSIDIS a casa, come MANCOSU (guai muscolari)

Giovedì 15 Ottobre 2020 | Cosimo Carulli | News

LECCE - La linea non è punitiva, è semplicemente la linea del rispetto. Rispetto del gruppo.

Per questo Tachtsidis e Mancosu, almeno in questo delicato turno di campionato, restano a casa. Decisione tutta di Corini, con il capitano che ha già chiarito, anche se si allena a mezzo servizio, e il greco che dopo un paio di uscite per così dire coreografiche tra social e campo di allenamento ora sembra essersi rimesso in riga. Ma intanto stanno a casa.

Fuori lista anche Adjapong, per motivi diametralmente opposti, costretto all'isolamento dopo i controlli successivi alla spedizione in Nazionale Under 21 che è costata una serie di contagi tra gli azzurrini. Resta nel Salento a continuare il suo percorso di ricondizionamento atletico anche lo spagnolo Rodriguez Delgado, che ancora non è pronto.

Sono dunque 23, i convocati di Corini per questa sfida al suo passato. Ha recuperato in settimana Falco, mentre è la "prima" in campionato per Paganini, Felici, Dermaku, Bjorkengren e Pettinari, a dimostrazione che il gruppo Lecce di fatto va ancora componendosi dopo un mercato movimentato.

Dopo la rifinitura che si è svolta in mattinata all'Acaya Golf Club, come sempre a porte chiuse, la squadra è partita alla volta di Brescia ed è in Lombardia già dal tardo pomeriggio.