LA VIDEO-INTERVISTA. Rodriguez Delgado, CHE RUGGITO! "Non sono più il 'baby', ora voglio prendermi il Lecce da protagonista"

Venerdì 23 Luglio 2021 | Marco Errico | News

FOLGARIA - Pablo Rodriguez Delgado va a caccia di conferme nella prossima stagione, dopo il grande impatto con il calcio italiano dello scorso anno in cui è stato rivelazione assoluta della cadetteria.

Oggi ha parlato nel ritiro di Folgaria: ecco la sintesi scritta dell'intervista, sotto la versione video integrale.

Baroni - “Stiamo lavorando molto forte. Il fresco ci aiuta ad allenarci duramente. Baroni è vero che è uno che parla poco ma osserva molto. Mi piace, dice la cosa giusta, in ogni momento individua ciò che bisogna fare. Sono molto contento per questa scelta della società”.

Ruolo - “Un calciatore in una squadra deve giocare dove vuole l'allenatore. L'anno scorso ho giocato punta centrale, ma è vero che in Spagna nelle giovanili ho fatto altre volte l'esterno d'attacco, posso farlo anche qui non c'è nessun problema. Io però mi sento più forte come punta centrale, perchè con la mia velocità mi è più possibile trovarmi davanti alla porta e fare gol. Resto umile, devo rispettare ogni scelta del tecnico. Stiamo lavorando su questo 4-3-3 e dobbiamo continuare a fare quel che ci dice l'allenatore”.

Avversarie - “Mi hanno detto che le squadre che sono arrivate in B quest'anno dalla A e dalla C sono tutte molto forti, che la Serie B del prossimo anno sarà ancora più difficile. Ma non ci sono problemi, dobbiamo fare il nostro campionato e arrivare il più in alto possibile”.

Crescita - “L'anno scorso mi sono abituato al calcio italiano, voglio confermarmi e migliorarmi. Sarà un anno importante, non voglio più essere considerato il ‘baby’ della squadra, voglio essere un calciatore importante per questa squadra".

Ambiente perfetto - “Qui mi sono ambientato bene. Nel Salento si mangia bene, c'è il mare, mi piace la gente, è tutto simile alla mia terra, dove tornavo sempre per ogni vacanza quando ero al Real Madrid. Quest'anno, per questo legame che si è creato con Lecce, ho deciso di restarci anche a campionato finito per le vacanze, consigliando anzi a tutti i miei amici di venire a raggiungermi. Ho fatto anche molte amicizie, questo sicuramente mi sta aiutando a sentirmi leccese”.