News

D'AVERSA L'HA VISTA COSI': "esprimiamo un bel calcio, peccato non averla chiusa"

Le parole del tecnico del Lecce al termine di questo Lecce-Cagliari





LECCE - Al termine di questo Lecce-Cagliari 1-1 al “Via del Mare” nella “pancia” dello stadio si è presentato il tecnico del Lecce Roberto D'Aversa per lo spazio interviste. Ecco le sue parole.

Arrabbiatura finale - “Niente di particolare, mi hanno fatto arrabbiare alcune valutazioni arbitrali. Ci tenevo a chiudere il girone d'andata vincendo ma abbiamo comunque guadagnato un punto sulla zona retrocessione. Vediamo questo lato del pareggio”.

Occasioni sprecate - “Ne abbiamo avute tante, anche fuori dalle statistiche ufficiali perché non siamo arrivati materialmente al tiro: potevamo e dovevamo raddoppiare per metterci la partita in maggiore sicurezza, ma non è accaduto”.

Analisi - “Abbiamo fatto la partita a lungo, oltre un'ora, poi anche il fatto di essere controvento nella ripresa ci ha penalizzato. Ma sono soddisfatto perché nel corso della partita abbiamo espresso anche grande calcio”.

Bilanci - “Giriamo a 21 che è tanto, oltre le mie attese di inizio stagione. Sulla carta noi e il Frosinone siamo gli ultimi in tutto, monte ingaggi, valore della rosa e degli acquisti, ma poi c'è la competenza e il lavoro, che evidentemente ci dice che Lecce e Frosinone non sono ultima e penultima forza del campionato. Abbiamo fatto una partenza strabiliante, 11 punti in 5 partite, ma ragioniamo sulla complessità del girone d'andata e dunque valutiamo i 21 punti che sono tanti”.

Assenze ininfluenti - “Se non si parla delle assenze che abbiamo spesso quando gioca il Lecce vuol dire che tutti fanno bene, come oggi in cui ripeto secondo me abbiamo espresso anche un buon livello di calcio nonostante condizioni proibitive di vento e pioggia”.



Commenti

RANIERI E' FELICE: "qui a Lecce in condizioni di difficoltà, abbiamo dato il cuore"
IMPICCATA CON LA SCIARPA ULTRA' DEL FIDANZATO: femminicidio nel Salento? Sotto torchio in caserma il fidanzato