News

SORPRESA CORINI: scarta tutti, ma non la C col PALERMO: "valuterei in caso di chiamata"

Le parole del tecnico ancora sotto contratto con il Lecce, ospite di una iniziativa della società rosanero





PALERMO - A sorpresa, dopo aver chiuso la porta al Vicenza, in B, apre un portone all'amato Palermo, in Serie C.

Parliamo di Eugenio Corini, ancora sotto contratto con il Lecce per un milione di Euro complessivo al lordo nei bilanci, ospite di una iniziativa del club rosanero, tra passato e futuro.

Ecco le parole significative di Corini che ha ripercorso una parte della sua carriera.

A Palermo sì: parla Corini - “A Brescia ho vissuto una esperienza straordinaria, ho lavorato con dei ragazzi veri, che hanno costruito una identità forte, che hanno remato insieme da una stessa parte. Peccato poi non essermela giocata in A con loro. A Palermo ho lavorato solo due mesi, sono arrivato pieno di entusiasmo, convinto di poter salvare la squadra, ma le discussioni continue con il Presidente mi hanno costretto alle dimissioni, non eravamo allineati sugli stessi pensieri, giusto così. Palermo non è una squadra, per me è qualcosa di più importante. Pensare a un ritorno? E' una città che mi ha dato tantissimo, ho sempre ripagato la stima e l'affetto e un giorno lo rifarei ancora. Se ci fosse una chiamata nel futuro la valuterei”.



Commenti

LA SITUAZIONE: sabato amichevole per tenersi in clima partita. 3 gli assenti, 3 in differenziato
IL GOVERNO HA DETTO SI'. Stadio, la nuova capienza del "Via del Mare". Ok a cinema, teatri, meno alle discoteche