PUO' STARE IN GIUDIZIO! Il GIP dice "NO" alla perizia psichiatrica. Il MOSTRO di Daniele e Eleonora dal 18 febbraio sarà a processo

Martedì 29 Dicembre 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

LECCE - Può andare a processo, anzi deve andarci anche con il giudizio immediato, subito.

Ultim'ora fondamentale che arriva da Palazzo di Giustizia: il GIP del Tribunale di Lecce Michele Toriello ha dichiarato inammissibile e rigettato la richiesta di perizia psichiatrica per Antonio De Marco, l'assassino di Daniele De Santis e Eleonora Manta.

La richiesta era stata avanzata dal collegio difensivo del reo confesso omicida.

La perizia potrà essere eseguita, eventualmente, ma solo all'interno del processo. Il GIP, dunque, ha stabilito che De Marco può stare assolutamente in giudizio, non può sottrarsi alla giustizia in virtù di eventuali situazioni di disagio psichico tutte da dimostrare.

Il GIP ha accettato la richiesta della Procura di Lecce ed ha disposto il giudizio immediato dell'imputato: il processo si aprirà il 18 febbraio prossimo davanti ai giudici della Corte d'Assise del Tribunale di Lecce.