Cronaca

FOLLIA A MARTANO: partorisce e strangola la neonata, arrestata mamma. TENTATO OMICIDIO

Ecco cosa è accaduto nelle ultime ore nel cuore della provincia leccese





MARTANO - E' stata arrestata per tentato omicidio, una 34enne di Martano che ha dato alla luce nella sua abitazione una neonata con chiari segni di violenza al collo e graffi in ogni parte del suo corpicino.

E' stato il marito della donna a chiamare il 118, arrivando sul posto assieme ai Carabinieri: nessuno in famiglia pare sapesse nulla del parto, lo stato di gravidanza della giovane sarebbe stato tenuto nascosto dalla stessa sino alla fine. Una versione, questa, confermata da tutta la famiglia.

A seguito di ulteriori indagini è emerso che la 34enne aveva dato alla luce clandestinamente la piccola per poi ucciderla e abbandonarla nel giardino di casa, ma non è riuscita nel suo intento.

La Procura della Repubblica e i Carabinieri di Maglie e di Martano hanno scelto la strada più dura: la ragazza è stata trasferita in una comunità protetta in provincia di Brindisi in stato di arresto.

Un'altra figlia della coppia, di 3 anni, è stata affidata alle zie materne, mentre la neonata, trovata dai soccorritori in stato di forte ipotermia, è stata trasferita al “Fazzi” di Lecce. La sua voglia di vivere è stata più forte delle intenzioni di morte della madre. Se la caverà con le cure dei medici, è già in rapidissimo miglioramento.



Commenti

GENDREY, PER STUPIRE! "Sono qui per crescere, nelle partite dure mi esalto"
VAI, DAVIDE, SENZA PENSARCI! E' la tua occasione e crediamo in te: RICCARDI verso il prestito a "Zemanlandia"