ULTIM'ORA: morte del dottor DE DONNO, la Procura di Mantova apre un'inchiesta

Giovedì 29 Luglio 2021 | Cosimo Carulli | Cronaca

MANTOVA - La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mantova ha aperto un'inchiesta per chiarire i contorni del suicidio del dottor Giuseppe De Donno, trovato morto impiccato nella sua casa la notte scorsa nel mantovano.

Come primo atto la Procura ha dato mandato ai Carabinieri per il sequestro immediato di tutti gli apparecchi elettronici utilizzati abitualmente dal medico di origini magliesi, dal telefono cellulare al pc portatile, da quello di casa a quello dello studio medico.

L'intenzione dei magistrati lombardi è di comprendere se il suicidio sia stato un drammatico atto di liberazione dal peso psicologico che stava vivendo il medico dopo la sua notorietà per le cure con il plasma per guarire dal coronavirus, oppure se sia stato per questa stessa causa principale costretto, indotto al suicidio o peggio “suicidato” con una messa in scena che nasconderebbe un delitto vero e proprio.

Al momento il fascicolo è ancora vuoto, non contiene né una ipotesi di reato precisa né i nomi di eventuali sospettati. L'inchiesta è alle battute iniziali.