"COPRIFUOCO" ALLE 20 E LOCALI CHIUSI: il Governo ha deciso, tornano le restrizioni

Sabato 24 Ottobre 2020 | Cosimo Carulli | Cronaca

ROMA - I dati di ieri (19mila contagi in un giorno solo) e le convinzioni scientifiche degli esperti che hanno sottoscritto anche un appello urgente al Governo invitandolo a prendere decisioni drastiche sembra abbiano convinto l'esecutivo, anche se resta la personale volontà del Presidente Conte di evitare "lockdown".

L'Italia va verso il ritorno delle misure rigide contro il coronavirus, questa volta sotto la forma di "coprifuoco" e divieti.

Un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri è allo studio e dovrebbe essere perfezionato in queste ore per entrare in vigore dalla settimana prossima.

Ecco in sintesi a quali misure si sta lavorando.

"Coprifuoco" notturno dalle 20 (o dalle 21 o dalle 23) sino all'alba, locali chiusi negli stessi orari, occorrerà capire se sarà la linea dura a prevalere o quella più morbida. Poi blocco dei movimenti non essenziali, scuole e Università chiuse tranne Elementari e Medie, palestre e piscine chiuse (sempre), con la facoltà concessa ai singoli territori di restringere ulteriormente le libertà di movimento dei cittadini.