News

PURE FLORENZI VUOTA IL SACCO! Il milanista in Procura ammette tutto: "ecco le mie scommesse"

Neppure un Euro sul calcio, neppure un Euro su Roma o Milan, le sue squadre "storiche": così il calciatore si difende

TORINO - Il calciatore del Milan Alessandro Florenzi è stato ascoltato dal PM di Torino che indaga nell'ambito di “Scommessopoli”, la “bomba” giudiziaria fatta esplodere dalle esclusive dell'ex agente dei VIP Corona sui vizi del gioco di alcuni sportivi, anche presso piattaforme estere per aggirare i divieti di scommessa.

L'esterno destro milanista si è detto pronto a collaborare ed ha ammesso di essere uno scommettitore di casinò (roulette, blackjack, baccarat e altre modalità di gioco on line da casinò appunto), ma di non aver mai scommesso sul calcio né tantomeno su partite della Roma (quando era alla Roma) né sul Milan, ora che veste la maglia rossonera.

A Florenzi, come del resto a Fagioli, Tonali e Zaniolo la Procura della Repubblica di Torino contesta la fattispecie di reato dell'art. 4 della Legge 101/1989, ossia “esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa”, presso concessionari non autorizzati dalla legislazione italiana.

Commenti

NIKOLA, E' UN MOMENTO "NO", ma almeno il Montenegro sorride. Le statistiche della partita di KRSTOVIC
La "Passione di Cristo" coinvolge centinaia di spettatori: lo spettacolo ad ALLISTE