INCENDI, E' UNA TRAGEDIA: muore carbonizzato nel leccese, salvato un disabile strappato alle fiamme

Sabato 19 Giugno 2021 | Cosimo Carulli | News

SURBO - Fiamme e morte nel Salento, dove è rimasto vittima dell'ennesimo incendio di questo avvio di estate un uomo di 64 anni di Surbo, Francesco Vergine il suo nome.

L'incendio si è sviluppato nel primo pomeriggio, nelle campagne tra Surbo e Torre Rinalda, marina di Lecce.

Secondo le prime ricostruzioni la vittima avrebbe appiccato personalmente le fiamme ad alcune sterpaglie in un terreno di sua proprietà, ma queste avrebbero preso il sopravvento alimentate dal vento. All'arrivo dei soccorsi il 64enne era morto carbonizzato.

Fiamme anche a Soleto, dove i Vigili del Fuoco hanno dovuto lavorare sette ore per spegnere un incendio molto ampio che ha coinvolto decine e decine di ettari di campagna in più contrade del territorio del Comune nel magliese.

E' stato danneggiato un impianto fotovoltaico della zona, raggiunto dal rogo, mentre si è reso necessario evacuare una abitazione di campagna, dove viveva un disabile non deambulante che diversamente senza soccorsi non sarebbe riuscito a sfuggire alle esalazioni sprigionate dalle fiamme.

In questo caso è stato come sempre decisivo l'intervento dei Vigili del Fuoco che hanno salvato la vita all'uomo, portandolo via dalla zona dell'incendio, al sicuro.