Cronaca

IDENTIFICATO IL CADAVERE ritrovato in mare a Gallipoli: non è del pescatore sparito da Porto Cesareo

E' di un 77enne di Parabita scomparso da poche ore, il corpo ritrovato in mare ieri

GALLIPOLI - E' stato identificato il cadavere ritrovato ieri a mezzogiorno in mare in località “La Reggia”, a poca distanza dalla “Montagna Spaccata”, tra Gallipoli e Santa Maria al Bagno.

Il primo pensiero è stato che quel corpo potesse appartenere al pescatore Luigi Peluso, il 65enne di Porto Cesareo scomparso il 5 ottobre scorso e di cui non si sono più avute notizie.

Invece il cadavere è di un 77enne di Parabita, Luigi Trani il suo nome, la cui scomparsa era molto più recente, era stata denunciata dal figlio poche ore prima del rinvenimento del corpo.

Sul litorale poco distante è stata ritrovata anche l'auto della sfortunata vittima di quel che sembra essere stato un incidente.

Commenti

UNDER 18 ESAGERATA! Ne fa 10 al Frosinone. Oggi gli impegni delle altre rappresentative nazionali
LA VIDEO-SINTESI. In 3 minuti le emozioni di una JUVENTUS da vertice. La classifica, la "zona-Lecce"

Ultime News