L'APPROFONDIMENTO. Corini: "ecco il frutto del lavoro. Cresceremo ancora..."

Martedì 10 Novembre 2020 | Marco Errico | News

LECCE - A mente fredda Eugenio Corini è felice, gli brillano gli occhi: "questo Lecce può solo crescere", si lascia scappare il tecnico dei giallorossi capaci di infilare una "manita" sonante all'Entella nell'ultimo impegno di campionato. Ecco le considerazioni del tecnico giallorosso.

Sprazzi di calcio - "Stiamo iniziando a giocare il nostro calcio, a gestire le condizioni favorevoli, a segnare con continuità senza sbagliare molti gol. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi perchè venivano da un'altra settimana complicatissima a causa dell'emergenza coronavirus che ci ha fatto vivere chiusi in ritiro per rispettare i protocolli. La vittoria è nostra, per noi stessi che ce la siamo meritata e per i nostri tifosi che soffrono senza di noi".

Emerge il talento - "Mancosu ha fatto una partita da vero leader, anche Coda oltre al gol si è mosso molto bene, Stepinski è sempre affamato, Henderson è micidiale negli inserimenti e anzi deve crederci di più, andasse profondo più volte potrebbe tirare e segnare più volte".

Ora la sosta - "Lavoreremo per esserci tutti alla ripresa, faremo un programma in questa direzione, destinato a recuperare quei calciatori che hanno dei problemi fisici in questo momento. Al completo ritengo che quello del Lecce sia un gruppo estremamente importante per la B. Il fatto che siamo già in crescita anche con molti assenti lascia pensare che si possa solo fare meglio continuando a stare insieme e recuperando tutti".