FELICITA' ASCOLI. Sottil: "un punto sarebbe stato troppo poco". Dionisi: "qualche screzio con Meccariello, pazienza"

Sabato 6 Febbraio 2021 | Marco Errico | Ospiti

LECCE - Grande gioia nel clan Ascoli dopo il blitz da tre punti di Lecce (FOTO SOPRA L'ESULTANZA DI GRUPPO A FINE GARA).

Ecco le parole del tecnico squalificato dei bianconeri, Andrea Sottil, e del bomber Federico Dionisi che ha deciso la partita con una doppietta.

Parla Sottil - “Viverla da fuori è durissima, abbiamo preso tre punti d'oro, è stata una grandissima vittoria, strameritata, anche se abbiamo rischiato di rovinare tutto con quel rigore. Il pareggio ci sarebbe stato stretto. I ragazzi per questo sono stati encomiabili, hanno avuto davanti una corazzata ma ci siamo abbassati pochissime volte, abbiamo giocato sempre fronte alta e nella metà campo avversaria o comunque ci siamo difesi con ordine, senza mai essere disuniti".

Parla Dionisi - “Era importante continuare sulla strada dei tre punti raccolti in casa con il Brescia. In classifica siamo in ritardo, dobbiamo provare a fare punti con tutti e la vittoria di Lecce ci fa capire che la nostra dimensione può essere importante, possiamo fare punti con chiunque. C'è stato qualche screzio con Meccariello, ogni volta che lo incontro mi fa un brutto fallo, ci ha messo un po' per chiedermi scusa. Era già successo quando giocava con il Brescia, ci sono rimasto male".