Cronaca

SOFFRE DI CUORE, per i magistrati la seconda dose di vaccino la stronca a 13 anni. TRAGEDIA A TREPUZZI

Ecco cosa è accaduto nelle ultime ore nella comunità del Nord Salento, distrutta dal dolore





TREPUZZI - La Procura della Repubblica del Tribunale di Lecce ha aperto un'inchiesta e disposto l'autopsia sul corpo di una 13enne di Trepuzzi, morta a due giorni dalla seconda dose del vaccino anti-coronavirus.

La giovane conviveva con delle patologie al cuore sin dalla nascita, un fatto che non le ha impedito di condurre una vita normale al netto delle accortezze e dei medicinali che le sono sempre serviti per non affaticare il suo cuoricino. Una giovane con una vita normale, dunque, tra scuola, attività sportiva e della parrocchia.

Un corpo comunque fragile che probabilmente non ha retto la forza d'urto delle componenti farmaceutiche del vaccino anti-coronavirus. Questo almeno temono gli inquirenti che in considerazione di questo diretto nesso di causalità nel breve volgere di neppure due giorni hanno deciso di disporre l'autopsia e agire contro ignoti con un'inchiesta per ora senza indagati.

La ragazzina è morta al “Vito Fazzi” di Lecce: dopo aver ricevuto il vaccino giovedì rapidamente si è sentita male sino ad entrare in coma. La morte, purtroppo, nella giornata di ieri, sabato.



Commenti

BARONI ESALTA IL GRUPPO: "fatta una gara di grande solidità. Ora non guardiamo la classifica, lavoriamo"
Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio