IMMAGINI SHOCK: il bancario in pensione ha reagito alla rapina prendendo a pugni un malvivente. L'ALTRO L'HA FREDDATO

Sabato 17 Luglio 2021 | Cosimo Carulli | Cronaca

LEQUILE - Giovanni Caramuscio, il direttore di banca in pensione di Monteroni di Lecce freddato ieri davanti al bancomat di Via per San Pietro in Lama a Lequile, ha reagito: è stata questa la sua condanna a morte.

Lo hanno stabilito gli investigatori che stanno lavorando ora dopo ora a stringere il cerchio su due individui di corporatura robusta e bassa statura che avrebbero tentato di rapinare e poi hanno ucciso il 69enne davanti alla Banca Intesa San Paolo, nella notte appena trascorsa.

Dalle immagini dell'intera zona, sottoposta a ampia videosorveglianza, emergono le prime certezze: la vittima si è ribellata alla rapina ed ha sferrato un pugno a uno dei rapinatori, finito a terra dopo il colpo. L'altro, immediatamente dopo l'aggressione al suo complice, ha sparato tre colpi di pistola, due andati a segno nel petto dell'ex direttore di banca che è morto praticamente all'istante, freddato come in una esecuzione.

Secondo quanto trapela da ambienti investigativi le forze dell'ordine starebbero verificando la posizione di un uomo del posto che potrebbe presto finire in manette per questo efferato fatto di sangue.