News

Poco più di 60 giorni alla nuova Serie A. 4 PANCHINE ANCORA LIBERE: la situazione del "toto-allenatore"

Il Lecce spettatore interessato delle vicende che riguardano alcune possibili avversarie della prossima "corsa" salvezza

LA SPEZIA - “Balla” ancora un poker di panchine in Serie A, a poco più di 60 giorni dal calcio d'inizio della 1° giornata del nuovo campionato.

Senza allenatore sono ancora Cremonese, Verona, Udinese e Spezia.

A Cremona il DS Braida è rimasto spiazzato dalla fuga di Pecchia e con la sua esperienza ultradecennale sta cercando di trovare rapida soluzione a una crisi tecnica che potrebbe costringere i grigiorossi a una partenza in salita nel campionato del tanto atteso ritorno in A. Pirlo è il sogno, Alvini e Liverani due piste “calde” e più praticabili.

In via di definizione la guida tecnica del Verona, dove si accomoderà in panchina Cioffi che ha lasciato l'Udinese anche lui un po' a sorpresa e con l'amarezza della famiglia Pozzo che aveva concesso un'opportunità in A a questo sconosciuto tecnico, per poi vedersi girare le spalle in queste ore. Grande opportunità per Tudor che volerà al Galatasaray dopo un'annata incredibile sulla panchina degli scaligeri.

A Udine il ballottaggio è tra Zanetti e Thiago Motta, che lascerà lo Spezia, ancora con un anno di blocco sul mercato per le sanzioni incassate alla vigilia della scorsa estate.

Buio pesto in Liguria, dove gli aquilotti dovranno cercare e trovare una soluzione “low-cost”: si pensa all'ex Udinese Gotti (FOTO SOPRA) o al ritorno del croato Bjelica, quest'anno bene in Croazia con l'Osijek.

Commenti

CHE FINALE DA URLO! Il Monza scappa, il Pisa è vivo. C'è un solo gol di vantaggio per il sogno di Berlusconi
FARAGO', SI VA VERSO IL "NO" AL DIRITTO DI RISCATTO: la situazione, l'indiscrezione

Ultime News