Ospiti

PIOLI BACCHETTA I SUOI: "poco lucidi, troppo frenetici. Il Milan non può farsi riprendere così"

Le parole del tecnico rossonero a fine gara

LECCE - Al termine di questo rocambolesco Lecce-Milan ha parlato alla stampa il tecnico rossonero Stefano Pioli. Ecco le sue parole.

Allarme infortuni - “In questo momento non ho spiegazione per i tanti stop, è chiaro che giocando tanto e avendo stress fisici frequenti ci sono dei rischi, ma stanno diventando troppi”.

Spregiudicati in eccesso - “Siamo stati assolutamente poco lucidi, molto frenetici, l'inizio del 2° tempo era stato anche buono ma volevamo segnare ancora, sbilanciandoci tanto. Una squadra come la nostra non può perdere così le distanze, non può essere così poco lucida nei momenti chiave della gara”.

Solo 7 punti degli ultimi 12 a disposizione - “Dobbiamo lavorare ancora di più. In alcune situazioni siamo stati penalizzati dal risultato, malgrado le prestazioni, ma a Napoli e a Lecce avevamo un doppio vantaggio e sono venuti fuori appena 2 punti. Dobbiamo cambiare cammino, diversamente si fa tutto difficile”.

Tanti anni dopo ancora il Lecce - “Sono cambiate tante cose da quell'esordio, ci siamo complicati la vita oggi, maledettamente”.

Sul gol annullato - “Ho visto Thiaw per terra, mi è sembrato comunque strano che fosse caduto così uno come lui, ma non ho visto il fallo né rivisto le immagini, dunque non posso esprimermi”.

Una parola d'eccezione per Reijnders - “Sta facendo un percorso importante, oggi si è inserito tantissimo in fase offensiva ma non è una novità. Nelle prime 10 partite avrà tirato 20 volte, ha segnato oggi, ma sicuramente ha tempi, intelligenza, per far bene. Oggi è stato importante per noi”.

Commenti

Qui Lecce-Milan: formazioni ufficiali, tabellino, azioni, "TUTTO LIVE"
La "Passione di Cristo" coinvolge centinaia di spettatori: lo spettacolo ad ALLISTE