Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

SAPONARA SENZA PAURA: "sarò il Kakà del Lecce. Bella la responsabilità di mettermi in gioco"

Venerdì 24 Gennaio 2020 | Marco Errico | News

LECCE - E' stato presentato in mattinata Andrea Saponara, l'ultimo rinforzo in ordine di tempo del Lecce arrivato dal Genoa attraverso la Fiorentina che ne detiene la proprietà. Per il Lecce prestito secco di sei mesi, con la possibilità di lasciare uno spiraglio a una discussione estiva sul futuro del calciatore. Ecco intanto le sue prime parole da giallorosso.

Fiducia - "Ringrazio la società, è una grandissima opportunità, ho visto attorno a me tanta fiducia. Già in passato il Lecce mi aveva cercato e io volevo tornare protagonista, è il luogo giusto, cercherò di dare il mio contributo. Per la mia carriera cercavo una possibilità per mettermi di nuovo in gioco a grandi livelli".

Ispirazioni - "Non a caso mi sono sempre ispirato a Kakà, anche se ho fatto anche la mezz'ala. Sono già a disposizione, sarà l'allenatore a decidere. E' un po' che non gioco gare ufficiali, certo manca un qualcosa sul piano della condizione, ma ho tanta voglia".

Genova - "Non mi era mai successo in carriera, ma non provo nessuna rabbia nei confronti di nessuno. Sono scelte, sono stato sempre ai margini. Ora devo pensare al Lecce".

Obiettivo salvezza - "Voglio centrarla, ho grandi motivazioni come dicevo in precedenza: voglio assolutamente raggiungere la salvezza con questa squadra".

Sistema di gioco - "Liverani mi ha spiegato quanto sia importante nel suo modo di vedere il calcio il trequartista, sono felice di prendermi tanta responsabilità".

Lecce - "Tutti me ne hanno parlato con enorme entusiasmo, come piazza e come squadra, come gruppo. Una volta arrivato qui ho sentito subito il calore di questa città, ho avuto la conferma di tutti gli indizi".

Numero 18 - "Come Baggio nel Milan..., un amico mi ha consigliato di prenderlo e l'ho fatto".