Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Taglio stipendi, ripresa del campionato: FUMATA NERISSIMA IN LEGA. Tutto in alto mare

Domenica 5 Aprile 2020 | Cosimo Carulli | News

MILANO - Ancora una fumata nera.

La videoconferenza che ha riunito i presidenti di Serie A non ha prodotto nessun risultato concreto nè in vista della ripresa dell'attività agonistica nè per quanto riguarda gli accordi sindacali con calciatori e altri tesserati.

Il comunicato diramato al termine del vertice resta generico sulla ripartenza del campionato: "riguardo alla possibile disputa delle restanti partite della Serie A TIM e della Coppa Italia TIM la Lega di Serie A considererà la ripresa dell'attività sportiva solo quando le condizioni sanitarie lo permetteranno, attenendosi ai decreti del Governo e tenendo il primaria considerazione la tutela della salute degli atleti e di tutte le persone coinvolte. Nell'affrontare i diversi scenari, che restano incerti, la Lega con la partecipazione dei rappresentanti delle società proseguirà nei prossimi giorni, attraverso tavoli di lavoro, ad analizzare l'impatto e le conseguenze del virus a livello medico, economico, normativo, sportivo e di risk assestment per i club e per la stessa Lega Serie A".