News

LE HA DETTE DAVVERO. BARONI ALLA FRUTTA, SCOLLEGAMENTO TOTALE: "prestazione ottima, manca un po' di fortuna. La strada è giusta"

Il tecnico del Lecce nel dopo-partita: il contenuto delle sue parole in Sala Stampa





LECCE - Il tecnico del Lecce Marco Baroni ha parlato in Sala Stampa al termine di Lecce-Juventus.

Ecco il contenuto delle sue riflessioni post-gara.

Poco gioco - “Lo sappiamo che dobbiamo lavorare sulla costruzione. Tra primo e secondo tempo ai ragazzi ho detto che stavamo facendo bene, che eravamo compatti. Dovevamo gestire meglio il pallone nella ripresa, eravamo frenetici e non capivamo quando palleggiare e quando verticalizzare. Dobbiamo migliorare, ma loro sinceramente hanno tirato poco in porta sino al gol. Resta un'ottima prestazione, è questa la strada giusta”.

Va bene così - “Con la Juventus questa determinazione, questo spirito che ho visto va bene. Serve qualcosa in più davanti. Penso al cross di Banda nel finale, Colombo doveva buttarsi dentro. Il nostro problema è l'attaccare la porta, ci dobbiamo lavorare. Con il lavoro cresceremo”.

Cambi - “Nel 2° tempo è cambiato il trend, alcuni elementi importanti si sono intimoriti, siamo andati in difficoltà più da soli che sulla pressione avversaria. Blin era in fatica, è nata la bambina, ha passato una giornata sulla stanchezza psicologica, l'ho cambiato. Ma tolti quei 10 minuti di veemenza della Juventus abbiamo fatto una ottima gara. La squadra tiene, ha compattezza, determinazione. Lottiamo alla pari con tutti, serve efficacia offensiva e lo sappiamo”.

Pensieri positivi - “Cresciamo di gara in gara, queste sono le prestazioni che dobbiamo fare. Per fare risultato con la Juventus ti serve la prestazione perfetta e un po' di fortuna, magari con quest'ultima avremmo fatto anche risultato. La squadra è viva”.



Commenti

IL LECCE DI BARONI E' UNO SCEMPIO. "Gioco" senza prospettive: con la Juventus peggiore del decennio toccato il fondo del barile
TUTTO FILA LISCIO, NESSUN RISCHIO ESONERO. Baroni e il Lecce nel METAVERSO delle loro convinzioni davanti al Lecce peggiore della sua storia in A