UN'ALTRA TRAGEDIA. Affermato modello e imprenditore della "movida": cade dalle scale e muore

Giovedì 24 Settembre 2020 | La Redazione | Cronaca

SAN CESARIO DI LECCE - Una gioventù da affermato modello, un passato e un presente di imprenditore nella "movida" che ha conosciuto praticamente intere generazioni di salentini.

L'ennesima tragedia di questa estate al capolinea si porta via Alex Rizzo, detto "Papela", storico proprietario del "Baretto" di Porto Miggiano, prima ancora protagonista di numerose gestioni del "Guendalina".

L'uomo, un 51enne, è stato trovato senza vita a San Cesario di Lecce, nel suo garage, nei pressi di una scala. Secondo le prime ricostruzioni Alex Rizzo stava eseguendo dei piccoli lavori domestici quando sarebbe precipitato dalla scala, da solo, nella impossibilità di essere soccorso.

Dopo tutta una giornata di telefonate al cellulare andate a vuoto un amico ha forzato la porta di casa e l'ha ritrovato cadavere (FOTO SOPRA E SOTTO RIZZO AL CULMINE DELLA CARRIERA DA MODELLO E IN TEMPI PIU' RECENTI IN BARCA).