Cronaca

SCATTA L'INCHIESTA: bambino nasce morto, la mamma era stata mandata via dall'ospedale, "normali perdite"

Dramma per una giovane coppia di Strudà: indaga la magistratura





LECCE - Si presenta in ospedale per delle normalissime perdite, secondo i medici che stanno seguendo la sua gravidanza, la rimandano a casa, ma sta peggio, partorisce e il bambino nasce morto.

E' il dramma di una giovane donna di Strudà che assieme al marito si è messa nelle mani della magistratura per individuare eventuali condotte superficiali nel dramma familiare che hanno vissuto in queste ore, quello di vedersi consegnato cadavere il bimbo che avevano tanto aspettato dopo una tranquilla e normalissima gravidanza.

La Procura di Lecce indaga per responsabilità colposa per morte in ambito sanitario.

Come detto dopo essersi presentata in ospedale allarmata da alcune perdite la donna era stata dimessa, tranquillizzata delle sue eccessive ansie e rimandata a casa. Quando poi è tornata ancora una volta al “Fazzi” il battito del bambino non c'era più e si è dato seguito al parto in piena notte, con il bambino già morto.



Commenti

SALOMAA, SEMPRE LUI! Finlandia scatenata verso Euro2022 Under 19, a segno l'ala giallorossa
RIVOLUZIONE DAVANTI ALLE SCUOLE! Lecce chiude tutto al traffico: niente bambini accompagnati sino a sotto l'ingresso