News

"LABORATORIO" LECCE: Rocchi rilancia SACCHI, dopo due mesi senza arbitrare per i guai di Monza-Inter. LA SCHEDA

Il fischietto marchigiano dirigerà questo importante Lecce-Torino, decisivo anche per il suo campionato

12.03.2023 10:03

ROMA - Oltre due mesi dopo torna in pista, Juan Luca Sacchi, il fischietto della Sezione AIA di Macerata messo in “panchina” e senza partite dal 7 gennaio scorso, dopo il gol annullato ad Acerbi in Monza-Inter, rete invece regolare e che sarebbe stata decisiva nell'indirizzare la gara nel punteggio.

Il designatore della CAN di A e B Rocchi della Sezione AIA di Firenze ha scelto di rilanciarlo per questo Lecce-Torino che a questo punto diventa fondamentale anche per il percorso arbitrale del fischietto classe 1984 marchigiano.

Una carriera giovanile da eterna promessa, Sacchi ha vinto il “Premio Sportilia” come giovane arbitro di maggiore talento in Serie C nel 2013, arbitra una Finale play off pesantissima come Lecce-Frosinone 1-1, poi passa in CAN B, dove nella stagione 2019/2020 primeggia sul campo nella graduatoria che poi comunque lo avrebbe portato nella CAN di A e B in virtù dell'accorpamento deciso dalla presidenza Nicchi per la stagione successiva. In mezzo, nel 2016, anche l'ambito “Italian Sport Awards” come miglior arbitro di B 2015/2016.

Con il Lecce Sacchi vanta ben 12 precedenti, con 6 vittorie giallorosse, 4 pari e 2 sconfitte. Nero l'unico precedente in A, Lecce-Verona 0-1 della stagione a guida Liverani.

Con Sacchi in campo 22 cartellini ai danni dei giallorossi in 12 partite (uno rosso diretto, a Latina in Coppa Italia di Serie C ai danni di Malcore), la media di 1,8 cartellini a partita.

Commenti

I CONVOCATI: le scelte, i 26 di Baroni, gli infortunati, i diffidati. La situazione in casa Lecce
Qui TORINO. VLASIC-KARAMOH, DOPPIO KO! Juric ridisegna il "Toro": ecco le scelte, i ballottaggi

Ultime News