News

LA LUNGA INTERVISTA a SoloLecce.it. STICCHI DAMIANI: "vi parlo dei meriti di Baroni e Corvino. Godiamoci il momento"

Le parole del Presidente del Lecce dopo la vittoria di ieri sulla Reggina

05.12.2021 14:29




LECCE - Anche la prestazione offerta dal Lecce contro la Reggina merita gli applausi del presidente Saverio Saverio Sticchi Damiani.

SORPRESA POSITIVA - Queste le considerazioni del massimo dirigente del club giallorosso sulla vittoria contro i calabresi. "Sinceramente non mi aspettavo che la squadra si esprimesse di nuovo su questi livelli a soli quattro giorni dalla vittoria in casa della SPAL. Di solito quando si giocano tre partite in pochi giorni alla terza gara si paga qualcosa, invece sul piano dell'intensità e della qualità i ragazzi sono stati davvero straordinari. Anche perchè giocavamo contro una squadra forte e ferita, il peggiore avversario che si potesse affrontare in questo momento".

BEATA GIOVENTU' - "Un altro aspetto che mi piace sottolineare è la presenza in campo di tanti ragazzi nati tra il '99 e il 2001. Mi riferisco ai vari Gendrey, Gallo, Rodriguez, Olivieri, Hjulmand, Helgason. Molti di questi giovani non erano stati notati nemmeno nei loro Paesi di appartenenza. Averli portati qui a Lecce è un grande merito della nostra  area tecnica. Corvino in particolare ha confermato la sua grande capacità di individuare nuovi talenti, grazie anche alla sua rete di osservatori. Ed è bravo anche Baroni, che non esita a buttarli nella mischia dimostrando di avere intuito e coraggio".

ALLARME CODA - "Vedremo l'entità dell'infortunio di Coda, è normale che lui per noi sia un calciatore importante. E' il nostro capocannoniere, ma a parte i gol che segna lui è prezioso anche perchè è il fulcro dei nostri schemi offensivi. Vorrei spendere però una parola per Olivieri, che si sta impegnando tantissimo. Crediamo molto in questo ragazzo, è assolutamente dentro il nostro progetto tecnico".

ALTRO ESAME - "Godiamoci questa classifica, è giusto che i tifosi abbiano dei sogni, sabato ci attende la trasferta di Pisa, ma questo campionato è talmente equilibrato che può succedere di tutto, in qualunque partita. Al di là della classifica, ogni avversario va affrontato al meglio. Non mi preoccupo eccessivamente se giochiamo contro una squadra di vertice, come non mi illudo che sia facile se affrontiamo una squadra di bassa classifica. La differenza non la fa una sola gara, ma la continuità ed è proprio questo aspetto che più di ogni altro ci sta premiando".



Commenti

GIOIA GARGIULO: "finalmente gioco e segno in una piazza calda. La classifica? E' troppo corta"
Su SoloLecce.it. LE PAGELLE POCO SERIE. Non prendetele sul serio